Con il Gruppo dei Dodici:  adotta la Francigena!

Con il Gruppo dei Dodici: adotta la Francigena!

06/07/2021 0 Di Maurizio Aversa

Hits: 163

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 974 volte!

A destra nel­la foto, Giuseppe Puc­ci insieme ad un altro socio inten­to nel­lo sfal­cio per la manuten­zione di un sen­tiero del­la Francigena


La via Fran­ci­ge­na è ormai nota in tut­ta Europa, un cam­mi­no da Can­ter­bury a Roma fino ad arrivare a S. Maria di Leu­ca , con lo sguar­do a Gerusalemme, cer­ti­fi­ca­to al Con­siglio d’Europa come Cam­mi­no Cul­tur­ale Europeo . Numerose asso­ci­azioni di volon­tari­a­to che richia­man­dosi ad essa in modo esclu­si­vo o nel novero delle altre attiv­ità ambi­en­tali, cul­tur­ali, sono conosciute anche esse. Una asso­ci­azione in par­ti­co­lare, il Grup­po dei Dod­i­ci ODV , che opera da diver­si anni per la pro­mozione e val­oriz­zazione del­la via Fran­ci­ge­na a Sud di Roma, e di cui lei Giuseppe Puc­ci, è “respon­s­abile orga­niz­za­ti­vo e sen­tieris­ti­ca”, è da qualche mese impeg­na­ta a pro­muo­vere l’iniziativa “Adot­ta una tap­pa”, ce ne par­li . Ques­ta for­mu­la tende a far conoscere alle Ammin­is­trazioni Comu­nali, attra­ver­sate dal­la Via Fran­ci­ge­na nel Sud, lo sta­to di acces­si­bil­ità e fruibil­ità del pro­prio trat­to di com­pe­ten­za e i rel­a­tivi inter­ven­ti di manuten­zione da met­tere in atto. La nos­tra Asso­ci­azione, durante gli incon­tri pro­gram­mati­ci fino­ra avu­ti, in mer­i­to agli inter­ven­ti da effet­tuare, ha trova­to par­ti­co­lar­mente sod­dis­fazione nel vedere che le fig­ure di rifer­i­men­to delle Ammin­is­trazioni Comu­nali e le locali Asso­ci­azioni che sono state coin­volte han­no mostra­to, sem­pre più, una sen­si­bil­ità al tema. Questo ha per­me­s­so di met­tere in atto inter­ven­ti manu­ten­tivi riso­lu­tivi rispet­to alle crit­ic­ità segnalate.”.

Queste attiv­ità, questo coin­vol­gi­men­to in che modo, fat­ti­va­mente, in ques­ta fase, qua­si post pan­dem­i­ca, vi vede pro­tag­o­nisti? “Anco­ra in questi giorni, con il nos­tro coor­di­na­men­to – dice Puc­ci — si stan­no svol­gen­do i vari inter­ven­ti locali. La pulizia cer­to, ed inoltre abbi­amo atti­va­to la posa di seg­navia in ver­nice, sec­on­do la pre­vista modal­ità dell’AEVF, nel trat­to laziale che va da Roma a Castelforte.”.
Pro­prio come esem­pli­fi­cazione per chi pos­sa conoscere già i luoghi o, appun­to con l’occasione recar­si a fare il cam­mi­no del­la Fran­ci­ge­na – per scelta spir­i­tuale o ambi­en­tale o cul­tur­ale – ce ne vuole rias­sumere quel­li sig­ni­fica­tivi? “A scopo non esaus­ti­vo, ma com­pren­si­bile a molti pos­so pro­prio citare di segui­to gli inter­ven­ti già effet­tuati. – espone Giuseppe Puc­ci — . Per la manuten­zione: lo sfal­cio erba nel trat­to da Via dei Cro­ce­fis­si (Vel­letri) al lago di Giu­lianel­lo in col­lab­o­razione con ASBUC di Giu­lianel­lo e asso­ci­azione L.U.P.A. di Cisterna.Taglio rovi e sfal­cio dell’erba sull’antica via dei Sili­ci, vec­chio col­lega­men­to tra pia­nu­ra e il cen­tro stori­co di Ser­mon­e­ta in col­lab­o­razione con le Asso­ci­azione nazionale Cara­binieri e l’associazione cac­cia­tori e la Pro­tezione Civile di Ser­mon­e­ta , gra­zie all’ impeg­no dell’ Ammin­is­trazione di Sermoneta.Sfalcio erba e taglio cespugli sul sen­tiero in col­li­na che col­le­ga Ter­raci­na a Monte San Bia­gio in col­lab­o­razione con il Comune di Ter­raci­na. Seg­nalazione crit­ic­ità e pre­si­di, durante la rel­a­ti­va visi­ta dei tec­ni­ci comu­nali, per un inter­ven­to di manuten­zione stra­or­di­nar­ia sul sen­tiero di col­lega­men­to tra Sezze e Priver­no a cura del Comune di Sezze. Poi – pros­egue il respon­s­abile orga­niz­zazione e sen­ti eris­ti­ca del Grup­po dei Dod­i­ci – siamo inter­venu­ti col “seg­nala­men­to” : effet­tua­ta la mes­sa in posa dei seg­navia uffi­ciali (bian­co e rosso) nei tratti:Cori-Norma; Nor­ma-Ser­mon­e­ta; Ser­mon­e­ta-Sezze; Itri-Gaeta.”.

Oltre lo sfal­cio, si cer­ca di indi­vid­uare quale sia la seg­natu­ra più sem­plice ed efficace


Questo quan­to fat­to fin qui nell’ultimo peri­o­do medio, per con­tin­uare con cosa? “Ulte­ri­ori inter­ven­ti manu­ten­tivi – con­clude nel­la sua illus­trazione Giuseppe Puc­ci — ed altri trat­ti del­la Via Fran­ci­ge­na nel Sud seg­nati con la ver­nice sono in pro­gram­ma nelle prossime set­ti­mane. Il lavoro svolto potrà essere di ausilio ad un cam­mi­no svolto con facile per­cor­ri­bil­ità e con mag­giore sicurez­za per tut­ti i pel­le­gri­ni che passer­an­no in questi mesi ed, inoltre, saran­no propedeuticiall’evento “Road to Rome” orga­niz­za­to dall’AEVF, in occa­sione del ven­ten­nale del­la sua fon­dazione, che vedrà met­ter­si in cam­mi­no numerosi appas­sion­ati a segui­to del­la del­egazione dell’AEVF che è già par­ti­ta da Can­ter­bury e che dovrà arrivare a San­ta Maria di Leu­ca. Attra­verserà la Fran­ci­ge­na nel Sud del Lazio nel mese di set­tem­bre, nat­u­ral­mente accoglier­e­mo chi ci con­tat­terà, e soprat­tut­to, avre­mo offer­to una ulte­ri­ore occa­sione per coin­vol­gere nuovi pel­le­gri­ni, nuove per­sone aman­ti dell’ambiente e del­la conoscen­za cul­tur­ale dei nos­tri luoghi e del­la nos­tra sto­ria. Buon cam­mi­no a tutti.”.