NASCE “CORAGGIO ITALIA”: ENTUSIASMO E INTERESSE ANCHE A POMEZIA

NASCE “CORAGGIO ITALIA”: ENTUSIASMO E INTERESSE ANCHE A POMEZIA

18/06/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 182

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 853 volte!

“Cor­ag­gio Italia”. Da pochi giorni è sbar­ca­to nel­la platea isti­tuzionale il nuo­vo per­cor­so politi­co, forte­mente volu­to dal pres­i­dente del­la Regione Lig­uria Gio­van­ni Toti e dal sin­da­co di Venezia, Lui­gi Brug­naro. Un nuo­vo con­teni­tore lib­erale e mod­er­a­to, incas­to­na­to sem­pre nell’alveo del cen­trode­stra, che sta reg­is­tran­do tan­to entu­si­as­mo e tan­ta atten­zione su tut­to il ter­ri­to­rio nazionale e anche nel Lazio e in quel di Pomezia, dove è Giu­liano Peretti, coor­di­na­tore del cen­trode­stra locale ed espo­nente di spic­co del­la polit­i­ca pometi­na, a fare il pun­to del­la situ­azione: “Sin dal­la nasci­ta di “Cam­bi­amo con Toti”, al quale ho ader­i­to con­vin­ta­mente, sono sem­pre sta­to dell’opinione che il nos­tro Paese e la stes­sa Pomezia avessero forte­mente bisog­no di un nuo­vo con­teni­tore di moderati di cen­trode­stra. Una realtà che mettesse al cen­tro del­la sua azione i bisog­ni e le istanze delle famiglie e delle imp­rese. Prin­cipi e val­ori impor­tan­ti che rive­do a pieno oggi in “Cor­ag­gio Italia”. Un par­ti­to, appe­na nato ma che già ha un forte con­sen­so popo­lare, oltre ad una otti­ma strut­turazione ter­ri­to­ri­ale fat­ta di Con­siglieri Region­ali, sin­daci, moltepli­ci espo­nen­ti isti­tuzion­ali e diri­gen­ti di par­ti­to che per­me­t­ter­an­no sin da subito a “Cor­ag­gio Italia” non solo di radi­car­si velo­ce­mente, ma anche di com­in­cia­re imme­di­ata­mente a lavo­rare per con­seguen­ti risul­tati elet­torali. Insom­ma, le pre­messe sono ottime e, con l’occasione, invi­to con anco­ra mag­gior entu­si­as­mo e disponi­bil­ità politi­ci locali e impor­tan­ti fig­ure del­la vita civile ad avvic­i­nar­si al nos­tro coor­di­na­men­to cit­tadi­no, al fine portare le pro­prie idee e val­ori del fare. Inoltre — con­tin­ua Giu­liano Peretti — con orgoglio voglio ricor­dare che qui a Pomezia aderire a “Cor­ag­gio Italia” vuol dire lavo­rare sin da subito oper­are al fian­co dei nos­tri alleati del Cen­trode­stra Uni­to”. Giu­liano Peretti, dunque, rib­adisce l’importanza di far parte del­la squadra di “Cor­ag­gio Italia” e infine aggiunge: “Mi preme ringraziare a nome di tut­to il coor­di­na­men­to pometino di Cor­ag­gio Italia, il nos­tro leader Gio­van­ni Toti e il nos­tro con­sigliere regionale, l’onorevole Adri­ano Palozzi per l’ot­ti­mo lavoro che stan­no por­tan­do avan­ti sui ter­ri­tori: un cam­mi­no, fat­to di dial­o­go e pro­fes­sion­al­ità, che — sono cer­to — rap­p­re­sen­ta sola­mente l’inizio di una fan­tas­ti­ca avven­tu­ra polit­i­ca, che ci darà gran­di sod­dis­fazioni in ter­mi­ni di radica­men­to e parte­ci­pazione, anche in pre­vi­sione delle prossime sfide elet­torali”. Questo, invece, il pen­siero del con­sigliere regionale del Lazio e uno dei fonda­tori del comi­ta­to pro­mo­tore di “Cor­ag­gio Italia”, Adri­ano Palozzi: “Sono molto con­tento dell’impatto che il prog­et­to “Cor­ag­gio Italia” sta aven­do sui ter­ri­tori e all’interno delle isti­tuzioni, dove ad esem­pio abbi­amo cos­ti­tu­ito il grup­po par­la­mentare di Cor­ag­gio Italia alla Cam­era dei Dep­u­tati. Siamo uno spazio mod­er­a­to, lib­erale, rifor­ma­tore ed europeista, val­ori che la mag­gio­ran­za degli ital­iani sente suoi e in cui vuole asso­lu­ta­mente riconoscer­si. E non è un caso che, da quan­do abbi­amo pre­sen­ta­to la nuo­va inizia­ti­va, sono decine e decine, tra pri­vati cit­ta­di­ni, per­sone impeg­nate nel­la vita pub­bli­ca, ammin­is­tra­tori locali, che pri­vata­mente o pub­bli­ca­mente han­no salu­ta­to con atten­zione e parte­ci­pazione ques­ta ven­ta­ta di aria nuo­va nel­la polit­i­ca ital­iana. Andi­amo avan­ti sen­za pau­ra e sen­za incertezze. Il Paese ha bisog­no di ripar­tire con più lib­ertà, più effi­cien­za, più mer­i­to, più com­pet­i­tiv­ità, più equi­tà, più sol­i­da­ri­età”, ha con­clu­so il con­sigliere regionale del Lazio, Adri­ano Palozzi.