OMICIDIO VASSALLO, AUDIZIONE DELLA FONDAZIONE VASSALLO PRESSO LA COMMISSIONE ANTIMAFIA IN PARLAMENTO

OMICIDIO VASSALLO, AUDIZIONE DELLA FONDAZIONE VASSALLO PRESSO LA COMMISSIONE ANTIMAFIA IN PARLAMENTO

14/06/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 75

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 512 volte!

Dario e Mas­si­mo Vas­sal­lo, pres­i­dente e vice del­la Fon­dazione “Ange­lo Vas­sal­lo” e fratel­li del Sin­da­co Pesca­tore: “Un’audizione che potrebbe seg­nare un pun­to di svol­ta. È una cau­ta sper­an­za. Occorre fare luce sul­la ver­ità e man­tenere alta l’attenzione, pri­ma che decadano i ter­mi­ni del­la pre­scrizione. È una cor­sa con­tro il tem­po, per Ange­lo, per il Cilen­to e per uno Sta­to di dirit­to che tuteli la legalità”.

POLLICA – ROMA. Ricom­in­cia a tenere ban­co pres­so le isti­tuzioni l’omicidio anco­ra irrisolto di Ange­lo Vas­sal­lo, il Sin­da­co Pesca­tore. A 10 anni e mez­zo dal suo feroce assas­sinio, pres­so la Com­mis­sione Anti­mafia pre­siedu­ta dal prof. Nico­la Mor­ra (che di recente ha rilas­ci­a­to dichiarazioni sug­li svilup­pi del­la vicen­da nei palazzi romani), è sta­to isti­tu­ito il grup­po di lavoro inter­no al Par­la­men­to per ispezionare tut­ti gli ele­men­ti istrut­tori utili a non far cadere nel vuo­to il fas­ci­co­lo d’inchiesta, pri­ma che decor­ra­no i ter­mi­ni del­la pre­scrizione. Alla luce anche di ulti­mi ris­volti, emer­si da inchi­este gior­nal­is­tiche che descrivono una ges­tione delle indagi­ni — almeno nel­la fase iniziale (le indagi­ni del­la procu­ra di Val­lo furono assunte dal­la Direzione Dis­tret­tuale Anti­mafia) – che sareb­bero state intrec­ciate da troppe stranezze con pre­sen­ze inusu­ali sul luo­go del delitto.

«Il tem­po delle scher­maglie è fini­to. Adesso abbi­amo il dovere di dare un nome all’assassino. È anco­ra tra di noi e vive nelle isti­tuzioni», esor­dis­cono Dario e Mas­si­mo Vas­sal­lo, pres­i­dente e vice pres­i­dente del­la Fon­dazione “Ange­lo Vas­sal­lo Sin­da­co Pesca­tore”, fratel­li del pri­mo cit­tadi­no di Pol­li­ca, Ange­lo, tru­cida­to con nove colpi di pis­to­la la sera del 5 set­tem­bre 2010.

I due fratel­li saran­no udi­ti nel pomerig­gio di domani 15 giug­no, dai com­po­nen­ti del­la com­mis­sione par­la­mentare anti­mafia sull’omicidio Vassallo.

«È un pas­sag­gio impor­tante per arrivare alla ver­ità e la Com­mis­sione anti­mafia può fare molto. Cer­chi­amo la Ver­ità per­ché la nos­tra sto­ria ce lo impone. Nos­tro fratel­lo Ange­lo, il sin­da­co pesca­tore di Pol­li­ca, face­va il sin­da­co ed in tem­po di pace è sta­to ucciso – com­men­tano Dario e Mas­si­mo - Cer­care la ver­ità è nos­tro dovere, lo dob­bi­amo ai tan­ti che sono mor­ti per questo Paese, ma anche per ridare dig­nità ad un popo­lo di onesti che non si è mai arreso».

Ad inter­es­sar­si del­la vicen­da ed artefice del grup­po di lavoro par­la­mentare, il mem­bro del­la Com­mis­sione Anti­mafia on. Luca Miglior­i­no, che da gen­naio insieme ai fratel­li Vas­sa­lo lavo­ra sul­la vicen­da, e in un comu­ni­ca­to stam­pa ha reso nota, come coor­di­na­tore del team di lavoro, la let­tera invi­a­ta a Dario Vas­sal­lo e Mas­si­mo Vas­sal­lo, comu­ni­can­do la con­vo­cazione in audizione per mart­edì 15 giug­no alle 19 a Palaz­zo San Macu­to, per riferire sul­la vicen­da decen­nale che da 10 anni li coin­volge in pri­ma persona.

VERSO IL PUNTO DI SVOLTA CON CAUTA SPERANZA

Un’audizione che potrebbe forse seg­nare un pun­to di svol­ta in una indagine, a liv­el­lo giudiziario, fer­ma al palo, al con­trario dell’ambito asso­ci­azion­is­ti­co e comu­ni­tario, dove non ha mai subito bat­tute di arresto.

Trapelano ‘caute sper­anze’ invece da Dario Vas­sal­lo, che potrà ren­dere noti alla Com­mis­sione tut­ti i fat­ti di cui è diret­ta­mente infor­ma­to e coin­volto, riper­corse anche nel libro “La Ver­ità Nega­ta”, per tenere viva l’attenzione sull’omicidio del Sin­da­co Pescatore.

I lavori par­la­men­tari d’inchiesta pros­eguono da ben tre set­ti­mane e han­no vis­to le audizioni di gior­nal­isti, un uffi­ciale dei cara­binieri, una cit­tad­i­na cilen­tana e nel­la gior­na­ta di domani, dei fratel­li del sindaco.

A pre­siedere la com­mis­sione par­la­mentare d’inchiesta, il sen­a­tore Nico­la Mor­ra, affi­an­ca­to dal pro­mo­tore dell’istituzione del grup­po di lavoro sull’omicidio Vas­sal­lo, il dep­u­ta­to del M5S, Luca Miglior­i­no, che insieme a dep­u­tati e sen­a­tori stan­no svol­gen­do un’indagine par­la­mentare par­al­lela ed autono­ma a quel­la in atto e svol­ta dal­la Procu­ra del­la Repub­bli­ca di Saler­no, con l’obiettivo di fare luce sull’omicidio del sin­da­co ambi­en­tal­ista di Pol­li­ca, Ange­lo Vassallo.