Grottaferrata: Celebrazione del Corpus Domini a San Pio X

Grottaferrata: Celebrazione del Corpus Domini a San Pio X

08/06/2021 0 Di Federico Ghera

Hits: 120

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 574 volte!

Un tap­peto di fiori e di col­ori lun­go la nava­ta del­la chiesa, in espo­sizione fino a giovedì 10 giugno.

Domeni­ca 6 giug­no si è cel­e­bra­ta la Solen­nità del San­tis­si­mo Cor­po, comune­mente nota con le espres­sioni latine Cor­pus Domi­ni (“Cor­po del Sig­nore”), o Cor­pus Christi (“Cor­po di Cristo”), una delle prin­ci­pali fes­tiv­ità del­l’anno litur­gi­co del­la Chiesa cat­toli­ca, che rie­vo­ca la nota litur­gia del­la Cena del Giovedì san­to pasquale.

Come da tradizione ultra­de­cen­nale, anche quest’anno nel­la par­roc­chia di San Pio X di Grotta­fer­ra­ta è sta­ta real­iz­za­ta un’infiorata cel­e­bra­ti­va del­la fes­ta ded­i­ca­ta al Cor­po di Gesù.

 Lun­go tut­ta la nava­ta del­la chiesa, infat­ti, un tri­on­fo di fiori e di col­ori ha tappez­za­to let­teral­mente lo spazio fra i banchi che por­ta all’altare, raf­fig­u­ran­ti l’immagine di Gesù Cristo ed i sim­boli dell’Eucarestia e del­lo Spir­i­to San­to. Una pic­co­la opera d’arte che, come det­to, per­pet­ua una rad­i­ca­ta tradizione nel­la comu­nità par­roc­chiale diret­ta da don James Edassery, e che è pos­si­bile ammi­rare fino a giovedì 10 giugno.

Come già avvenne due anni fa, il tap­peto col­orato sopra cui rit­ual­mente viene trasporta­to il Cor­po di Gesù in pro­ces­sione, è sta­to instal­la­to al cen­tro del­la chiesa, donan­do una sug­ges­ti­va scenografia alla vista dei fedeli e dei vis­i­ta­tori. Nell’occasione, un grup­po di oltre ven­ticinque per­sone, in tem­pi record nel tar­do pomerig­gio di saba­to scor­so, ha mes­so in atto la dec­o­razione del pavi­men­to, com­pos­ta da fiori, segatu­ra col­orata ed altri ele­men­ti d’uso comune, quali sale e cortec­cia d’albero.

  “Vor­rei sin­ce­ra­mente ringraziare tut­ti col­oro che han­no col­lab­o­ra­to all’esecuzione dell’infiorata di San Pio X, da chi ha real­iz­za­to il dis­eg­no orig­i­nario a chi si è dato da fare per creare ques­ta affasci­nante infio­ra­ta – ha affer­ma­to nelle cel­e­brazioni eucaris­tiche don James, par­ro­co di viale Dus­met sin dal 2014 – La cosa più bel­la è sta­to lo spir­i­to comu­ni­tario e di devozione con cui si sono unite le per­sone apparte­nen­ti a ques­ta par­roc­chia. Han­no parte­ci­pa­to famiglie intere, ragazzi, cop­pie, bam­bi­ni, in un cli­ma di alle­gria e di seren­ità. E’ un bel seg­no di unità col­let­ti­va nel nome del­la fede in Dio.”

La tradizione vuole che dopo la San­ta Mes­sa del Cor­pus Domi­ni, si por­ti in pro­ces­sione, rac­chiusa in un osten­so­rio sot­tostante un bal­dacchi­no trasporta­to dai volon­tari, un’ostia con­sacra­ta ed espos­ta alla pub­bli­ca ado­razione, sot­to la quale vi siano dec­o­razioni flo­re­ali a fare da stra­da al Santissimo. 

Per i noti motivi legati alle norme restrit­tive anti-Covid 19, sia quest’anno che nel 2020, la rit­uale pro­ces­sione non si è potu­to attuare. Una pic­co­la con­so­lazione sta nel fat­to che l’infiorata resterà intat­ta per qualche giorno in più rispet­to al solito.