VIDEOCONFERENZA: LA CONGIUNZIONE DEI PARCHI REGIONALI DELL’APPIA ANTICA E DEI CASTELLI ROMANI

VIDEOCONFERENZA: LA CONGIUNZIONE DEI PARCHI REGIONALI DELL’APPIA ANTICA E DEI CASTELLI ROMANI

16/05/2021 0 Di Italia Nostra Marino

Hits: 276

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1221 volte!

Video­con­feren­za con for­mat inno­v­a­ti­vo — MERCOLEDÌ 19 MAGGIO 2021 ORE 18, su: Le ragioni del­la con­giun­zione — Come ver­rebbe altri­men­ti degra­da­ta l’area — Gli aspet­ti nor­ma­tivi e legali — Gli ele­men­ti del prog­et­to e del­la pro­pos­ta di legge regionale

Trat­tati il prog­et­to di Italia Nos­tra e la pro­pos­ta di legge regionale per tute­lare Mari­no e Ciampino, facen­dole divenire il ful­cro del più grande par­co arche­o­logi­co e pae­sis­ti­co d’Eu­ropa. Ver­reb­bero abbrac­ciati da sud, est e ovest le seguen­ti local­ità: Frat­toc­chie, San­ta Maria delle Mole, Cava dei Sel­ci, Ciampino, fer­man­do l’es­pan­sione edile che le sof­fo­ca ogni giorno sem­pre di più. Ver­reb­bero tute­lati diver­si siti e aree archeologiche/ pae­sis­tiche: l’an­ti­ca cit­tà romana di Bovil­lae, la Tenu­ta dei Frati Trap­pisti, la Tenu­ta Colon­na a Ciampino, l’area pae­sis­ti­ca a sud di Via del Sássone.

Inter­ver­ran­no: Dott. Gian­lui­gi Pedu­to Pres. Par­co dei Castel­li Romani, Prof. Andrea Trin­ca Asses­sore all’Ur­ban­is­ti­ca Comune di Mari­no, Arch. Daniele Iacov­one, esper­to di piani­fi­cazione urban­is­ti­ca e di PTPR, D.ssa Ebe Gia­comet­ti, Pres. Naz. Italia Nos­tra (IN), D.ssa Annal­isa Cipri­ani V.Pres. Sezione Roma IN — del­e­ga­ta all’Ap­pia Anti­ca, Dott. Mar­co Di Fon­zo Pres. Sez. Roma IN già Pres. Par­co del­l’Ap­pia Anti­ca, Dott. Mar­cel­lo Cal­i­man Pres. Con­siglio Regionale IN, Dott. Oreste Rutigliano Cons. Ono­rario IN, Dott. Mau­ro Abate Pres. Sez. di Mari­no, Prof. Rodol­fo Cor­rias Pres. Sez. Ciampino, Asso­ci­azioni dei Castelli.

Invi­tati spe­ciali i Con­siglieri Region­ali D.ri Mar­ta Bona­foni e Mar­co Cac­cia­tore, pro­po­nen­ti la legge regionale del­la congiunzione.

Per col­le­gar­ti, clic­ca (o copia /incolla nel brows­er) il seguente link:

https://us02web.zoom.us/j/87244223765?pwd=WmFaZnA2NmZwN3A3cVV2LzVzd3M3dz09           Pass­code: 549895

UN FORMAT INNOVATIVO!

L’even­to si pro­pone di infor­mare e di fare parte­ci­pare i cit­ta­di­ni, e sti­mo­lare la col­lab­o­razione tra i rela­tori. Seguirà per­tan­to un for­mat inno­v­a­ti­vo. Infat­ti, se i rela­tori, di gran­di e diver­sifi­cate com­pe­ten­ze, ruoli, pro­gram­mi, dovessero esporli con det­tagliati inter­ven­ti con­sec­u­tivi ci sarebbe un calo di atten­zione del pub­bli­co, e anche una dis­crepan­za di impor­tan­za dei rela­tori in base all’or­dine. Ver­rebbe anche a man­care l’essen­ziale costrut­ti­vo dibat­ti­to prog­et­tuale e lo spir­i­to di squadra tra i relatori.

Per­tan­to la video­con­feren­za seguirà questo programma:

1 fase: pre­sen­tazione dei rela­tori e salu­to dei Pres­i­den­ti di Italia Nos­tra Nazionale e del­la Regione Lazio.

2 fase: inter­ven­ti di 2 minu­ti, rapi­di ed estrema­mente con­cisi dei rela­tori, tipo abstract, in cui i pre­sen­ter­an­no i pun­ti salien­ti del loro intervento.

In questo modo nei pri­mi 15–20 saran­no por­tati all’at­ten­zione del pub­bli­co e dei rela­tori tut­ti i pun­ti più importanti.

3 fase: i rela­tori, con inter­ven­ti di 5 minu­ti, esprimer­an­no gli stes­si pun­ti del pri­mo round, in modo più articolato.

In questo modo in meno di un’o­ra dal­l’inizio del­la con­feren­za tut­ti i pun­ti salien­ti saran­no sta­ti trattati.

4 fase: il pub­bli­co dei parte­ci­pan­ti, che sono il fiore del­l’am­bi­en­tal­is­mo,  del­la cul­tura e del­la polit­i­ca potrà riv­ol­gere domande (tem­po: 30 sec­on­di) anche complesse/competenti ai rela­tori, che potran­no spie­gare meglio i pro­pri pun­ti e pro­gram­mi, in risposte di 1 min­u­to. Anche gli altri rela­tori potran­no porre domande, o even­tual­mente spie­gare il pro­prio pen­siero, seguen­do la stes­sa tempistica.

Parte­ci­pate e fate girare l’in­vi­to a parte­ci­pare a quan­ti piu’ cit­ta­di­ni pos­si­bile: i prog­et­ti di inter­esse col­let­ti­vo si real­iz­zano con la parte­ci­pazione di tutti!