ARDEA, LA DENUNCIA DELLA CONSIGLIERA TARANTINO: “IO BANDITA DAI GRILLINI IN COMUNE…”

ARDEA, LA DENUNCIA DELLA CONSIGLIERA TARANTINO: “IO BANDITA DAI GRILLINI IN COMUNE…”

22/04/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 123

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 988 volte!

“Ques­ta mat­ti­na mi sono reca­ta al Comune di Ardea per espletare le mie attiv­ità di pub­bli­co servizio ma sono sta­ta illogi­ca­mente respin­ta all’ingresso. E solo in un sec­on­do momen­to, gra­zie ai cara­binieri, che ave­vo con­tat­ta­to, mi è sta­to pos­si­bile entrare in Munici­pio”. A denun­cia­r­lo è, in una nota, il con­sigliere comu­nale di Ardea ed espo­nente di Cam­bi­amo, Anna Maria Taran­ti­no, che rac­con­ta la sua vicen­da: “E’ ridi­co­lo come io sia sta­ta ban­di­ta dal­la sede comu­nale da una guardia giu­ra­ta che due giorni pri­ma mi ave­va fat­to pas­sare. Ai cara­binieri ha rifer­i­to il nome di chi ha impos­to il veto sul­la mia per­sona. E’ ridi­co­lo che per fare il con­sigliere comu­nale oggi ven­ga usato questo com­por­ta­men­to infan­tile, ran­coroso e ven­dica­ti­vo, solo per­ché sono usci­ta dal Movi­men­to 5 Stelle. Sono e resto un con­sigliere comu­nale. Sono e resto una cit­tad­i­na di Ardea e non cre­do che questo deb­ba essere il com­por­ta­men­to che un’amministrazione traspar­ente può offrire. La guardia giu­ra­ta che pres­ta servizio in Comune, paga­ta dai cit­ta­di­ni, ha rifer­i­to ai cara­binieri che espres­sa­mente io non pote­vo accedere, quan­do cinque minu­ti pri­ma era­no entrati altri due con­siglieri comu­nali. E’ un modo di com­por­tar­si che conosco per­fet­ta­mente, tipi­co dell’amministrazione gril­li­na dei sin­da­co Savarese. Forse sono trop­po sco­mo­da e dico troppe ver­ità. Cosa ne pen­sano il pri­mo cit­tadi­no e la mag­gio­ran­za Cinque Stelle di tut­to questo?”.