Servizio Civile Universale: chiuso il bando, al via le selezioni

Servizio Civile Universale: chiuso il bando, al via le selezioni

12/03/2021 0 Di Alessio Colacchi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2871 volte!


E’ ter­mi­na­to nelle scorse set­ti­mane il pri­mo ban­do volon­tari che inau­gu­ra la sta­gione del Servizio Civile Uni­ver­sale. Pre­vis­to dal­la nor­ma­ti­va del D.Lgs. 40 del 2017, il nuo­vo sis­tema ave­va già introdot­to nelle scorse prog­et­tazioni alcu­ni ele­men­ti di novità, che han­no scar­di­na­to in parte quel­la che è sta­ta la visione prog­et­tuale di questo isti­tu­to per qua­si ven­ti anni.
La prog­et­tazione svol­ta nel­la pri­mav­era del 2020 è sta­ta però la pri­ma che ha sper­i­men­ta­to le nuove regole: un nuo­vo albo, enti con una mag­giore strut­turazione, l’introduzione dei pro­gram­mi d’intervento, ma soprat­tut­to alcu­ni ele­men­ti che già ave­va­mo impara­to a conoscere lo scor­so anno, come il tutor­ag­gio di ori­en­ta­men­to lavo­ra­ti­vo, i tre mesi finali del prog­et­to all’estero e l’introduzione di posti con ris­er­va per ragazzi con minore oppor­tu­nità. Delle novità sicu­ra­mente non anco­ra com­p­rese appieno di molti ragazzi, che nel­la scelta del­la pro­pria oppor­tu­nità si sono trovati di fronte a molti inter­rog­a­tivi sen­za reali risposte.
In effet­ti il 2021 sarà un ban­co di pro­va impor­tante per il Servizio Civile Uni­ver­sale, che in ques­ta pri­mav­era si sta approntan­do a svol­gere una delle più gran­di selezioni di oper­a­tori volon­tari, ed a dare avvio, anco­ra all’ombra dell’emergenza pan­dem­i­ca, pro­gram­mi d’intervento molto impegnativi.
Ma dob­bi­amo par­tire dai numeri per capire la por­ta­ta del fenom­e­no. Su 55.793 posizioni a ban­do, tra prog­et­ti ordi­nari, prog­et­ti in garanzia gio­vani e prog­et­ti all’estero, le domande pre­sen­tate sono state 125.286. Un numero che ci par­la di un’esigenza che sta crescen­do, sicu­ra­mente da mis­urare con vari fat­tori, non ulti­ma la con­dizione eco­nom­i­ca vis­su­ta all’ombra del­la pan­demia da molte famiglie.
Sui 3.027 prog­et­ti inclusi in 612 pro­gram­mi di servizio civile che si real­izzer­an­no in Italia, 2.825 posti (il 5,8% del totale) sono des­ti­nati ai gio­vani volon­tari con minori oppor­tu­nità, men­tre 443 (il 72,4%) sono i pro­gram­mi preve­dono mis­ure di tutor­ag­gio. I 38 pro­gram­mi di servizio civile all’estero vedran­no imp­ie­gati invece 736 volon­tari su 137 prog­et­ti nei cinque con­ti­nen­ti. I prog­et­ti del Pro­gram­ma oper­a­ti­vo nazionale — Inizia­ti­va occu­pazione gio­vani (PON-IOG) “Garanzia gio­vani” vedran­no impeg­nati 6.748 oper­a­tori volon­tari nei ter­ri­tori delle regioni Abruz­zo, Basil­i­ca­ta, Cal­abria, Cam­pa­nia, Lazio, Piemonte, Puglia, Sardeg­na e Sicil­ia, che han­no ader­i­to alla Misura 6 “Servizio civile universale”.
Dei numeri che fan­no ben sper­are anche in una sta­bi­liz­zazione dei fon­di sul Servizio Civile, così da ren­der­lo final­mente “Uni­ver­sale”.
Alessio Colacchi