Covid, Assotutela: “‘Bluff’ delle mascherine? Segnalare gli abusi”

Covid, Assotutela: “‘Bluff’ delle mascherine? Segnalare gli abusi”

01/03/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 104

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 666 volte!

“Fra le tante emer­gen­ze emerse con la pan­demia da Covid-19, c’è quel­la delle mascher­ine taroc­cate. Ė ormai ris­a­puto, gra­zie a enco­mi­a­bili inchi­este gior­nal­is­tiche e agli oppor­tu­ni sequestri dei Nas, che mil­ioni di prodot­ti inadeguati sono arrivati nel nos­tro Paese, e forse a questi è imputabile l’insorgenza dei gran­di foco­lai in ospedali e strut­ture di ricovero”. Lo dichiara l’associazione Asso­Tutela che spie­ga: “Il 10% dei 553 mil­ioni di mascher­ine arrivate in Italia si è riv­e­la­to non con­forme, inutile e poten­zial­mente peri­coloso per la salute pub­bli­ca. Sareb­bero 55 mil­ioni i pezzi dis­tribuiti in far­ma­cie e negozi, approf­ittan­do delle ‘zone d’ombra’ esisten­ti nei pri­mi momen­ti di pan­demia, che han­no favorito un ‘far west’ nel­la impor­tazione, al di fuori di ogni nor­ma rego­la­trice. A questo pun­to — incalza l’associazione — con­sid­er­a­ta la dif­fi­coltà per i cit­ta­di­ni di riconoscere il mate­ri­ale inadegua­to, chiedi­amo a tutte le gran­di catene di ven­di­ta una seria ver­i­fi­ca dei doc­u­men­ti e, in caso dub­bio, di riv­ol­ger­si a lab­o­ra­tori accred­i­tati per la val­u­tazione di com­pat­i­bil­ità. Noi come asso­ci­azione a tutela dei cit­ta­di­ni, fare­mo la nos­tra parte e ci riv­ol­giamo alla col­let­tiv­ità affinché ci comu­nichi tut­ti gli episo­di sospet­ti ed even­tu­ali mate­ri­ali inadeguati di cui si è venu­ti in pos­ses­so. Sarà nos­tra cura oper­are per la tutela del­la salute pub­bli­ca, cos­ti­tuzional­mente garan­ti­ta”, chiosa Assotutela.