LAZIO, ASSOTUTELA: “CASE DELLA SALUTE, CHI LE HA VISTE?”

LAZIO, ASSOTUTELA: “CASE DELLA SALUTE, CHI LE HA VISTE?”

24/02/2021 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 457 volte!

“Dove­vano essere 48 nel 2015. A inizio 2021 ne abbi­amo 22, ma a Roma sono soltan­to 7, inclusa quel­la di Ostia”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Emi Mar­i­ta­to che spie­ga: “le Case del­la salute, su cui la Regione Lazio ave­va pun­ta­to quale rilan­cio del­la san­ità ter­ri­to­ri­ale, fat­i­cano a impor­si su tut­to il ter­ri­to­rio cit­tadi­no. Se ne par­la dal 2013, sono sta­ti ema­nati diver­si atti region­ali, almeno uno ogni anno fino al 2016, con­te­nen­ti linee gui­da, rego­la­men­ti, req­ui­si­ti min­i­mi autor­iz­za­tivi, per­cor­si attua­tivi e chi più ne ha ne met­ta ma il prog­et­to sten­ta a decol­lare. Mag­giore for­tu­na han­no nelle province – chiarisce Mar­i­ta­to – in cui ven­gono a sos­ti­tuire servizi sop­pres­si ma nel­la Cap­i­tale, che sof­fre di sovraf­fol­la­men­to nei repar­ti ospedalieri, pri­mo il pron­to soc­cor­so, sarebbe salutare pot­er snel­lire i numerosi acces­si nei repar­ti di emer­gen­za”. Pre­viste nel­la misura di una per ogni dis­tret­to san­i­tario ter­ri­to­ri­ale delle Asl, nel­la cap­i­tale sono soltan­to la metà di quan­to pre­ven­ti­va­to, ovvero su 12 dis­tret­ti ne con­ti­amo 6 più una a Ostia, non pro­prio vicinis­si­ma alla Cap­i­tale. “Con­sid­er­a­ta la ‘mis­sion’ del­la Casa del­la Salute, che si con­no­ta come pre­sidio atto a pren­dere in cari­co le fragilità e le cronic­ità – incalza Mar­i­ta­to – cre­di­amo ci voglia un forte impul­so da parte del­la Regione Lazio, per poten­ziare queste strut­ture. Le dif­fi­coltà in cui si trovano gli ospedali romani, accen­tu­ate dal­la pan­demia da Covid-19, deb­bono essere super­ate affi­an­can­do con la mas­si­ma urgen­za strut­ture in appog­gio. Sareb­bero preziose, a regime, nelle oper­azioni vac­ci­nali di mas­sa”, chiosa il presidente.