Lazio, Assotutela: “Tessera sanitaria da potenziare. Intervenga Regione”

Lazio, Assotutela: “Tessera sanitaria da potenziare. Intervenga Regione”

22/02/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 68

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 442 volte!

“Ci ha molto col­pi­to l’intervento del pres­i­dente del Con­siglio Draghi, nel pun­to in cui invo­ca­va il ‘ridis­eg­no del­la san­ità ter­ri­to­ri­ale’ e il poten­zi­a­men­to del­la telemed­i­c­i­na, quali stru­men­ti di pro­gres­so san­i­tario”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Emi Mar­i­ta­to che spie­ga: “tali aus­pi­ca­bili obi­et­tivi sono stret­ta­mente legati alla pos­si­bil­ità di un uso esten­si­vo del­la tessera san­i­taria, oggi con­fi­na­ta a poche, inin­flu­en­ti fun­zioni. I rap­p­re­sen­tan­ti dei gov­erni nazionale e regionale – con­tin­ua il pres­i­dente — san­no che non bas­ta uti­liz­zarla in far­ma­cia o per altre sec­on­darie occa­sioni ma per più impor­tan­ti appli­cazioni. Nel­la tessera c’è un microchip, per il quale lo Sta­to ha già spe­so e sta spenden­do tan­to denaro, in cui potrebbe essere inseri­ta la sto­ria san­i­taria indi­vid­uale con anam­ne­si, cure, ricov­eri, allergie e altro. Ci chiedi­amo quan­to tem­po anco­ra si impiegherà per con­net­tere, met­tere a regime i dati dis­per­si e fram­men­tati nel­la rete e ren­der­li idonei a tute­lare la nos­tra salute, riducen­do costi e dis­a­gi”. Il pres­i­dente fa un esem­pio con­cre­to: “pen­si­amo al rin­no­vo del­l’e­sen­zione dal tick­et per età e red­di­to che si deve fare ‘in pre­sen­za’ ogni anno pres­so le Asl comu­nali con file, dis­a­gi, attese, con­trat­tem­pi – insiste Mar­i­ta­to – e valu­ti­amo quan­to sarebbe oppor­tuno provvedere sem­plice­mente usan­do la car­ta, oggi che tut­ti i dati fis­cali e san­i­tari sono infor­ma­tiz­za­ti in immen­si data base. Per­ché la Regione Lazio, così atten­ta ai pro­gres­si del­la tec­nolo­gia non si impeg­na in tal senso?”.