Assotutela: “Stop alla politica Ue dei vaccini col contagocce”

Assotutela: “Stop alla politica Ue dei vaccini col contagocce”

02/02/2021 0 Di Marco Montini

Hits: 66

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 426 volte!

“Non c’è dub­bio, la polit­i­ca Ue sui vac­ci­ni è total­mente sot­to scac­co delle multi­nazion­ali e i riforn­i­men­ti arrivano con il con­tagoc­ce. Il cons­es­so europeo non riesce a sot­trar­si alla mor­sa delle gran­di indus­trie”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Emi Mar­i­ta­to che spie­ga: “se allargas­si­mo i nos­tri oriz­zon­ti, guardan­do a quel­la parte di mon­do che ce l’ha fat­ta, forse potrem­mo trarne qualche ben­efi­cio in più” e chiarisce. “Sarebbe oppor­tuno che l’Unione euro­pea com­in­ci a pen­sare a ril­e­vare il brevet­to a Pfiz­er e Astra Zeneca, per affi­dare la pro­duzione di anti­doti ad altre imp­rese. Non sarebbe nul­la di scon­ve­niente – insiste il pres­i­dente – si trat­ta di tute­lare esi­gen­ze di salute pub­bli­ca e questo gius­ti­ficherebbe il fat­to che siano sospe­si tut­ti i dirit­ti di pro­pri­età intel­let­tuale sui vac­ci­ni, come richiesto da India e Sudafrica con altre cen­to nazioni del mon­do”. Mar­i­ta­to illus­tra inoltre i pro­gres­si com­piu­ti nel cam­po da Pae­si “non allineati al main­stream liberista come Cuba, che

ha avvi­a­to la sec­on­da fase di sper­i­men­tazione del vac­ci­no Sober­ana 02 del Fin­lay Insti­tute pri­ma di Natale – spie­ga il pres­i­dente — potrebbe com­pletare l’iter entro mar­zo ed essere così pron­to per la dis­tribuzione molto pri­ma di tan­ti altri ritrovati delle solite note indus­trie del far­ma­co”. Mar­i­ta­to sot­to­lin­ea inoltre l’apporto di Cuba nel­la pri­ma fase del­la pan­demia: “non dob­bi­amo fare gran­di sforzi per val­utare l’efficienza san­i­taria di quel Paese. I suoi medici furono tra i pri­mi ad arrivare in Italia in aiu­to ai nos­tri san­i­tari con grande successo”.