Bilancio Partecipato: usurpazione di parole per mancette pre-elettorali? Essere Marino denuncia e propone

Bilancio Partecipato: usurpazione di parole per mancette pre-elettorali? Essere Marino denuncia e propone

31/01/2021 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1225 volte!

Giun­ta Col­iz­za (M5S) in una delle con­feren­ze stampa


“Il Comune di Mari­no, e sui social con la grancas­sa del M5S, va strom­baz­zan­do che final­mente la democrazia diret­ta entra in cit­tà!” – denun­ciano stupi­ti da Essere Mari­no il por­tav­oce Mau­ro Avel­lo e il seg­re­tario PCI Ste­fano Ender­le — . Il fat­to prende le mosse dal rego­la­men­to, affat­to lin­eare, che il comune ha adot­ta­to e il M5S ha volu­to dal 2016 ma approva­to a set­tem­bre 2020 (ci vuole tan­ta elab­o­razione evi­den­te­mente affinchè ques­ta mon­tagna par­torisca il topoli­no). “… com­ple­ti­amo il per­cor­so indi­ca­to nel nos­tro pro­gram­ma per intro­durre nel­la cit­tà di Mari­no quegli stru­men­ti di democrazia diret­ta che mai vi era­no sta­ti” annun­cia il Sin­da­co di Mari­no, Avv. Car­lo Col­iz­za. I cit­ta­di­ni res­i­den­ti, gli impren­di­tori e gli oper­a­tori sociali o cul­tur­ali attivi sul nos­tro ter­ri­to­rio potran­no incidere diret­ta­mente sul­la ges­tione delle risorse comu­nali pre­sen­tan­do le loro pro­poste per miglio­rare o inno­vare la cit­tà, per pro­muoverne la cresci­ta sociale o cul­tur­ale, per sti­mo­lare il tur­is­mo o accrescere la vivi­bil­ità, Inizia­tive ed idee da real­iz­zarsi, per questo pri­mo anno, con uno stanzi­a­men­to di 150.000 Euro”.” Quin­di, — evi­den­ziano i due diri­gen­ti del­la sin­is­tra mari­nese — a fronte di un bilan­cio comu­nale di meno di 40 mil­ioni cir­ca, la democrazia diret­ta viene gen­til­mente con­ces­sa a vari prog­et­ti per un totale del­lo 0,3% dei sol­di di bilan­cio! Al con­trario, Essere Mari­no, del cui pro­gram­ma il M5S ha par­la­to un gran bene, prevede, ciò che il PCI da molti anni pro­pone sul ter­ri­to­rio – pre­sen­tan­do anche pub­bli­ca­mente cosa sia, come viva, e come viene attua­to, ad esem­pio in comu­ni del­la Toscana e del Lazio – il vero Bilan­cio Partecipato.

Mau­ro Avelo, por­tav­oce di Essere Marino


Che ad esem­pio, gesti­to a rotazione annuale per cinque par­ti in cui il ter­ri­to­rio comu­nale può essere sud­di­vi­so, incide sul bilan­cio dell’Ente per ogni anno di cir­ca un mil­ione di euro, quin­di del 2,5%. E’ scrit­to nel pro­gram­ma di Essere Mari­no: Pro­poni­amo l’adozione del bilan­cio parte­ci­pa­to e di con­sigli decen­trati parte­ci­pati, rib­al­tan­do la log­i­ca e la nor­ma approva­ta recen­te­mente dal con­siglio comu­nale di Mari­no. Uti­liz­zare stru­men­ti di piani­fi­cazione e con­trol­lo delle spese pub­bliche attra­ver­so un coin­vol­gi­men­to diret­to dei cit­ta­di­ni nelle scelte ges­tion­ali: dal Bilan­cio Parte­ci­pa­to al Bilan­cio Sociale per qual­i­fi­care sia la fase delle Pre­vi­sioni, sia dei Con­trol­li e del­la Ren­di­con­tazione. Definire e gestire un mod­er­no sis­tema di mon­i­tor­ag­gio per il rag­giung­i­men­to degli Obi­et­tivi, medi­ante pre­de­fin­i­ti Indi­ca­tori, Insie­mi e Cam­pi­oni che con­sen­tano alla cit­tad­i­nan­za una let­tura traspar­ente e parte­ci­pa­ta. Con­seg­nare ai cit­ta­di­ni stes­si la pos­si­bil­ità di gestire una quo­ta parte dei fon­di comu­nali.”. “A noi non sem­bra davvero – con­cludono Avel­lo ed Ender­le – che si deb­bano sco­modare cat­e­gorie impor­tan­ti che riavvicini­no i cit­ta­di­ni alla ges­tione pub­bli­ca, come il Bilan­cio Parte­ci­pa­to, per spac­cia­re tutt’al più, in finale di ges­tione, qualche mancetta elet­torale o pre-elet­torale! Ben più com­p­lessa è la trasparen­za nel­la ges­tione delle entrate di Bilan­cio per toglier­le alla famel­i­ca e non traspar­ente Agen­zia delle Entrate, per poi avere disponi­bil­ità che ren­dano reali la parte­ci­pazione alle scelte dei cit­ta­di­ni”. (https://esseremarinonet.wordpress.com/Portavoce, Mau­ro Avel­lo mail:esseremarino2020@gmail.com https://www.facebook.com/Essere-Marino-2020–106277407970797
Questo il sito di Essere Mari­no, una pag­i­na FB e altri modi per rice­vere que­si­ti, sug­ger­i­men­ti e indi­cazioni. Restando comunque sem­pre a dis­po­sizione per con­tat­ti personali.