“Buon lavoro al nuovo direttore regionale”

“Buon lavoro al nuovo direttore regionale”

11/01/2021 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 626 volte!

Appren­di­amo la notizia del­la nom­i­na a diret­tore del­la Salute e Inte­grazione sociosan­i­taria regionale del dot­tor Mas­si­mo Annic­chiari­co, arriva­to al ver­tice di tale uffi­cio di direzione dopo un lungo per­cor­so di lavoro nel­la san­ità dell’Emilia Romagna”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Emi Mar­i­ta­to che spie­ga: “Siamo a conoscen­za del­la prova­ta espe­rien­za pres­so le Asl di Bologna e Mod­e­na del pro­fes­sion­ista. Presso quest’ultima ha anche eserci­ta­to le fun­zioni di diret­tore gen­erale dal 1 mar­zo 2015 al 28 gen­naio 2019, data in cui è sta­to chiam­a­to a rico­prire lo stes­so ruo­lo pres­so l’Azienda ospedaliera San Gio­van­ni Addo­lorata di Roma e, durante il suo manda­to abbi­amo avu­to modo di ved­er­lo al lavoro in una impor­tante azien­da ospedaliera del Lazio”. Il pres­i­dente si sof­fer­ma poi su un aspet­to deci­si­vo per la san­ità regionale: “Annic­chiari­co ha mat­u­ra­to inoltre una lun­ga espe­rien­za come medico di emer­gen­za – pre­cisa il pres­i­dente - set­tore che nel Lazio pre­sen­ta pro­fonde crit­ic­ità per cui ci aspet­ti­amo sig­ni­fica­tive novità da questo inse­di­a­mento, nei con­fron­ti dei nos­tri pronto soc­corso e dipar­ti­men­ti di emer­gen­za costan­te­mente in crisi. Non nascon­di­amo però qualche ris­er­va, rispet­to ad alcune scelte effet­tuate in Emil­ia Romagna, riv­e­late­si impopo­lari, che han­no soll­e­va­to molte per­p­lessità tra le forze politiche e l’opinione pub­bli­ca di quel­la regione. Come asso­ci­azione di tutela dei dirit­ti dei cit­ta­di­ni sare­mo vig­ili sulle deci­sioni assunte e obi­et­tivi nelle nos­tre even­tu­ali osser­vazioni. Siamo comunque fiduciosi in un’opera di rior­ga­niz­zazione illu­mi­na­ta, con scelte con­di­vise e traspar­en­ti, ele­men­ti per cui in questi ulti­mi anni la Regione Lazio non ha cer­to bril­la­to. A tal fine, riv­ol­giamo al diret­tore Annic­chiari­co i nos­tri migliori aus­pi­ci di buon lavoro”, chiosa il presidente.