POMEZIA, CENTRODESTRA: “SCANDALOSO POST FB DI M5S. TUTELEREMO LA NOSTRA IMMAGINE”

POMEZIA, CENTRODESTRA: “SCANDALOSO POST FB DI M5S. TUTELEREMO LA NOSTRA IMMAGINE”

10/12/2020 0 Di Marco Montini

Hits: 145

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 841 volte!

Rice­vi­amo e pub­blichi­amo i comu­ni­ca­to stam­pa del cen­trode­stra uni­to di Pomezia
“Sul­la pag­i­na face­book del Movi­men­to 5 stelle — Pomezia(RM), in data 8 dicem­bre 2020, è sta­to pub­bli­ca­to un post cosi’ intitolato:
“Fratel­li d’i­talia: record di arresta­ti per ‘ndrangheta’! voi li votereste?”
in calce al post sono state pub­bli­cate le fotografie dei mem­bri del coor­di­na­men­to del cen­trode­stra pometino e dei con­siglieri comu­nali di Pomezia del­la Lega e di Fratel­li D’Italia.
lo spun­to al post e’ quan­to emer­so e denun­ci­a­to dal­la trasmis­sione di rai 3 “report” in relazione ad accadi­men­ti che nul­la han­no a che fare con gli espo­nen­ti del cen­trode­stra dei quali sono state pub­bli­cate le rel­a­tive fotografie.
In par­ti­co­lare, all’in­ter­no di questo comu­ni­ca­to, come det­to dif­fu­so tramite face­book, il m5s di Pomezia, com­men­tan­do i con­tenu­ti del­la richia­ma­ta trasmis­sione, ha pub­bli­ca­to tali fotografie affi­an­can­dole al ter­mine “‘ndrangheta”.
Nes­suno dei sogget­ti effi­giati — ovvi­a­mente — risul­ta in alcun modo cita­to o coin­volto nel servizio di Report cui il post fa rifer­i­men­to; servizio che, invece, par­la di espo­nen­ti politi­ci di Lati­na, del Piemonte e di Piacenza.
L’accostamento fat­to nei con­fron­ti dei coor­di­na­tori e dei con­siglieri del cen­tro destra uni­to, per­sone in alcun modo avvic­in­abili al con­testo asso­cia­ti­vo ogget­to del servizio di rai 3, sogget­ti rispet­ta­bili che cer­cano di dare il pro­prio con­trib­u­to alla polit­i­ca del ter­ri­to­rio, ci indigna, pri­ma che come grup­po politi­co, come per­sone e cit­ta­di­ni di Pomezia.
Che il m5s di Pomezia fos­se in dif­fi­col­ta’ era noto, ma al di la’ del­la reale inten­zione del movi­men­to 5 stelle, che non inter­es­sa, rimane il fat­to che il post pub­bli­ca­to l’8 dicem­bre e’ sta­to un gravis­si­mo atto volto a scred­itare infon­data­mente per­sone del centrodestra.
Il movi­men­to 5 stelle Pomezia attac­ca delib­er­ata­mente e sen­za alcun moti­vo sogget­ti che han­no l’u­ni­ca col­pa di essere “avver­sari” politi­ci sul ter­ri­to­rio, indi­vid­uan­do nelle denunce di “report” l’iperbole per attac­care l’opposizione del cen­tro destra.
Un atto illecito, pri­ma che politi­ca­mente scor­ret­to, da parte di chi “gio­ca” con le immag­i­ni di cit­ta­di­ni onesti in nes­sun modo coin­volti nei gravis­si­mi fat­ti di cronaca giudiziaria raccontati.
Non baster­an­no il ritiro del post e le scuse uffi­ciali del movi­men­to 5 stelle, che pure ci aspet­ti­amo, a dis­toglier­ci dal­la volon­ta’ di sot­to­porre al vaglio del­la procu­ra del­la repub­bli­ca la legit­timi­ta’ e licei­ta’ del­la con­dot­ta pos­ta in essere ai nos­tri dan­ni e la rel­a­ti­va, even­tuale, respon­s­abili­ta’ penale dei suoi respon­s­abili ed autori.
Andremo quin­di fino in fon­do, per dovere di cor­ret­tez­za polit­i­ca nei con­fron­ti del nos­tro elet­tora­to, garan­ten­do fin d’ora che ogni even­tuale ris­arci­men­to dovesse derivare da un giudizio di respon­s­abili­ta’ con­nes­so con l’inizia­ti­va che ver­ra’ assun­ta pres­so la com­pe­tente procu­ra del­la repub­bli­ca, sara’ intera­mente devo­lu­to in beneficenza.
A corre­do di tali inizia­ti­va, ver­ra’ oggi stes­so for­mal­iz­za­ta una richi­es­ta, diret­ta al sin­da­co del comune di Pomezia, Adri­ano Zuc­cala’, di pre­sa di dis­tan­za e con­dan­na del­l’inizia­ti­va polit­i­ca assun­ta attra­ver­so il post dell’8 dicem­bre us”.