ARDEA, TARANTINO(CAMBIAMO): “SU FARMACIE COMUNALI CONSIGLIO DI STATO BACCHETTA COMUNE”

ARDEA, TARANTINO(CAMBIAMO): “SU FARMACIE COMUNALI CONSIGLIO DI STATO BACCHETTA COMUNE”

08/12/2020 0 Di Marco Montini

Hits: 91

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 666 volte!

“L’el­e­gan­za del Con­siglio di Sta­to nel bac­chettare il Comune di Ardea è sen­za pari. L’am­min­is­trazione Savarese è usci­ta scon­fit­ta dal ricor­so ai giu­di­ci ammin­is­tra­tivi sul­la vicen­da ormai annosa delle far­ma­cie comu­nali. Il Col­le­gio del Con­siglio con­cor­da con il Tar nel ritenere “evanes­cen­ti, se non addirit­tura incon­sis­ten­ti” i motivi di pub­bli­co inter­esse addot­ti dal Comune per il suo “ ‘revire­ment’ ”, un ele­gante modo per dire che pri­ma han­no fat­to una cosa e poi l’op­pos­to. Anco­ra una vol­ta le scelte del Movi­men­to 5 Stelle fan­no perdere cause su cause. Riepi­loghi­amo le pun­tate prece­den­ti: boc­ciati Savarese e com­pag­nia can­tante sulle far­ma­cie, sul­la tom­ba di Manzù, sul­la Pomar, sulle sale scommesse. Nel frat­tem­po la vec­chia soci­età che gestisce i rifiu­ti in regime di pro­ro­ga ha pig­no­ra­to per 5 mil­ioni di euro i con­ti del Comune e si fa la guer­ra a chi deve gestire il servizio di pub­bli­ca illu­mi­nazione. Ecco il sen­so di un’am­min­is­trazione ami­ca dei cit­ta­di­ni: quel­la che preferisce, davan­ti a tut­to quel­lo sface­lo, regalare l’al­berel­lo di Natale ai suoi dipen­den­ti, che lamen­tano uno sta­to di cose indi­ci­bile. C’è per­son­ale che per questo si sta amma­lan­do e che è in lacrime, ma tan­to dei desider­a­ta di quel­la gente che quo­tid­i­ana­mente fa il pro­prio mestiere non pare freghi nul­la, se non let­tere di richi­amo per­ché, come al soli­to per un Cinquestelle, la respon­s­abil­ità è sem­pre degli altri”.

Così, in una nota, Anna Maria Taran­ti­no, con­sigliere comu­nale di Cam­bi­amo! del Comune di Ardea: