RIVOLUZIONE ANIMALISTA CONTRO IL LUCRO DELLE RICHIESTE DI DONAZIONI DEI FINTI ANIMALISTI

RIVOLUZIONE ANIMALISTA CONTRO IL LUCRO DELLE RICHIESTE DI DONAZIONI DEI FINTI ANIMALISTI

30/11/2020 0 Di Marco Montini

Hits: 165

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 878 volte!

“Tra le piaghe sociali che quo­tid­i­ana­mente dom­i­nano l’universo ani­male figu­ra purtrop­po e sen­za dub­bio quel­lo che riguar­da le richi­este di don­azioni, pro­mosse da finte asso­ci­azioni o pseu­do aman­ti degli ami­ci a quat­tro zampe solo per arric­chire il pro­prio portafogli. Un atto che non pos­si­amo che definire crim­i­nale, che ali­men­ta le ille­gal­ità, lucran­do sul­lo sta­to di salute di migli­a­ia di ani­mali e sul­la bon­tà di tan­ti cit­ta­di­ni incon­sapevoli. E, anco­ra, un atto che dan­neg­gia l’immagine di mil­ioni di onesto volon­tari e ani­mal­isti, gior­nal­mente impeg­nati ad aiutare i nos­tri ami­ci pelosi. Riv­o­luzione Ani­mal­ista in questi mesi ha scop­er­to numerose situ­azioni ambigue, in cui gente sen­za scrupoli posta­va sui social net­work immag­i­ni di cani e gat­ti in con­dizioni fisiche tragiche e chieden­do al con­tem­po somme di denaro da des­tinare alle loro cure e alla loro assis­ten­za: denaro di cui poi non han­no ben­e­fi­ci­a­to gli ani­mali. Un vero e pro­prio lucro incon­trol­la­to, che il nos­tro par­ti­to con­dan­na sen­za mezzi ter­mi­ni. Per ques­ta ragione, con­tin­uer­e­mo a vig­i­lare su questo scan­daloso fenom­e­no ma, allo stes­so tem­po, chiedi­amo alle autorità com­pe­ten­ti mag­giori ver­i­fiche e mag­gior con­trol­lo con­tro ques­ta pub­blic­ità ingan­nev­ole e ques­ta modal­ità illecita, tesa sola­mente a truf­fare onesti cit­ta­di­ni. Teni­amo gli occhi aperti”.
Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to politi­co Riv­o­luzione Animalista.