VIGILI DEL FUOCO, INTERVISTA AL VICEPRESIDENTE NAZIONALE DELLE “FIAMME ROSSE” FABRIZIO SANTANGELO

VIGILI DEL FUOCO, INTERVISTA AL VICEPRESIDENTE NAZIONALE DELLE “FIAMME ROSSE” FABRIZIO SANTANGELO

11/11/2020 0 Di Marco Montini

Hits: 118

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 687 volte!

Fab­rizio San­tan­ge­lo è vicepres­i­dente delle Fiamme Rosse — il grup­po sporti­vo nazionale dei Vig­ili del Fuo­co — e Diri­gente Supe­ri­ore pres­so Min­is­tero del­l’In­ter­no, Dipar­ti­men­to dei Vig­ili del Fuo­co, del Soc­cor­so Pub­bli­co e del­la Dife­sa Civile. Recen­te­mente quale uomo di sport, è sta­to insigni­to del pre­mio Eccel­len­za Ital­iana da parte del­la asso­ci­azione Asso­tutela per esser­si dis­tin­to con impeg­no e dedi­zione nel­la sua attiv­ità a sosteg­no e svilup­po del sis­tema sporti­vo Italia. Un uomo di grande espe­rien­za, Fab­rizio San­tan­ge­lo: da ormai 40 anni diri­gente men­tre cinque sono gli anni che rico­pre la car­i­ca di vice dell’ingegner Fabio Dat­ti­lo, pres­i­dente delle Fiamme Rosse ma soprat­tut­to Capo del cor­po nazionale dei vig­ili del fuo­co: “Questo grup­po sporti­vo — rac­con­ta — nasce nel 2015 e l’anno seguente vede l’entrata dei pri­mi gran­di atleti: tra questi, quel­la che da subito ha ottenu­to i mag­giori risul­tati è sta­ta Simona Quadarel­la nel nuo­to: nel 2019 ha poi las­ci­a­to il cor­po dei vig­ili del fuo­co, vin­cen­do ben due mon­di­ali, tre medaglie agli europei, due medaglie ai giochi del mediter­ra­neo, due alle Uni­ver­sia­di. Insom­ma, in tre anni abbi­amo avu­to una atle­ta — la Quadarel­la — che ha con­quis­ta­to tut­to quel­lo che si pote­va vin­cere. Allo stes­so modo, abbi­amo avu­to anche altri gran­di per­son­ag­gi come Pao­la Piaz­zol­la che nel can­ot­tag­gio ha vin­to pure lei quat­tro cam­pi­onati mon­di­ali”. Insom­ma, una fioci­na di cam­pi­oni quel­la delle Fiamme Rosse, che svaria in moltepli­ci dis­ci­pline sportive: scher­ma, tuffi, lot­ta, pesis­ti­ca, taek­won­do, tira a volo, nuo­to, e can­ot­tag­gio”. Ma Fab­rizio San­tan­ge­lo, come opera nel­la sua attiv­ità? “Come vicepres­i­dente — con­fi­da — mi occupo di seguire il nos­tro grup­po a tut­ti i liv­el­li e su tut­to il ter­ri­to­rio nazionale: dall’agonistico all’amatoriale fino al pro­fes­sion­is­ti­co. Tan­ti sono i nos­tri atleti che fan­no risplen­dere i col­ori delle Fiamme Rosse. Donne e uomi­ni dal­la ele­va­ta caratu­ra umana e sporti­va, di cui van­no enorme­mente orgoglioso”.