Lo spettacolo deve continuare… online. Ecco cosa si può vedere da casa

Lo spettacolo deve continuare… online. Ecco cosa si può vedere da casa

06/11/2020 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 539 volte!

Sono tante le iniziative online, in specie dei teatri, per non chiudere durante il periodo di Covid. Un’ottima occasione di portare in casa degli italiani la cultura e il teatro, un’occasione da non perdere. Ecco alcune di quelle arrivate in Redazione.

#sosteniamolacultura

TEATRO VASCELLO — ROMA

A segui­to delle ultime deci­sioni prese dal gov­er­no, il Teatro Vas­cel­lo – che a set­tem­bre 2020 ave­va ripreso le sue attiv­ità con grande entu­si­as­mo e con­for­t­a­to dal­la pre­sen­za del pub­bli­co, sep­pur con­tin­gen­ta­to — reagisce con una serie di inizia­tive per dare con­ti­nu­ità lavo­ra­ti­va ad artisti e maes­tranze e per man­tenere un con­tat­to con gli spet­ta­tori sep­pur a distanza.

Per questo saran­no pro­gram­mati alcu­ni appun­ta­men­ti in stream­ing l’8 novem­bre h 17 e il 10 — 11 novem­bre h 19 e h 21 doppia repli­ca: spet­ta­coli di prosa, dan­za, let­ture, con­cer­ti in atte­sa di pot­er riaprire presto al pub­bli­co e ripren­dere dal vivo l’attività.

CURIOSITÀ LETTERARIE a cura di Manuela Kuster­mann con Sara Borsarelli

in LIVE STREAMING domeni­ca 8 novem­bre h 17 

Sara Bor­sarel­li leg­gerà due rac­con­ti di Alice Munro 

Prossi­mi appun­ta­men­ti domeni­ca 15 novem­bre 2020 h 17

mer­coledì 18 novem­bre 2020 h 18

info tel.06.5881021

PRENOTATI per il live stream­ing promozioneteatrovascello@gmail.com

VAI ALLO SPETTACOLO

————

COEFORE ROCK & ROLL – PAMPHLET ON TRAGEDY (PERFORMANCE VERSION)

COMPAGNIA ENZO COSIMI
DIRETTA Stream­ing il 10 e 11 novembre
mart­edì e mer­coledì h 19 e h 21 doppia replica

Ispi­ra­to alla trage­dia eschilea, lo spet­ta­co­lo pone al cen­tro del­la ricer­ca il gesto feroce del mat­ri­cidio commes­so dall’eroe gre­co, e con esso il per­dono, l’irrazionalità e la ragione, l’inadeguatezza e il fal­li­men­to, cristal­liz­zan­do­lo in una nuo­va visione.

PRENOTATI per il live stream­ing promozioneteatrovascello@gmail.com

Teatro Vas­cel­lo https://www.teatrovascello.it/


Rocca Priora: tornano gli appuntamenti culturali online

“Ci rive­dremo alla sta­gione dei fiori”, il 14 novem­bre con il I atto de La Bohème

Dopo la pri­ma rasseg­na di incon­tri e con­feren­ze online che, con il nome di “All’Alba vin­cerò”, si è tenu­to negli scor­si mesi di mag­gio, giug­no e luglio, il Comune di Roc­ca Pri­o­ra tor­na, sem­pre in col­lab­o­razione con il Polo Cul­tur­ale Mon­sign­or Giac­ci, a pro­muo­vere una serie di even­ti cul­tur­ali online. Il pri­mo appun­ta­men­to è con il I atto de La Bohème di Puc­ci­ni, saba­to 14 novem­bre alle ore 18 sul­la piattafor­ma di video­con­feren­ze online Google Meet.

“Care, cari dopo la pausa esti­va – scrive in una nota il Vicesin­da­co e Asses­sore alla Cul­tura Car­men Zorani — siamo qui a ripren­dere e a rial­lac­cia­re il filo di rap­por­ti sociali e umani mai inter­rot­ti, quel­li che ci fan­no essere parte di una comu­nità. Anco­ra giorni di incertez­za, pau­ra e sof­feren­za, ma più che mai oggi come ieri abbi­amo bisog­no di sen­tir­ci vici­ni con l’empatia che ci fa sen­tire parte fon­da­men­tale di un tut­to dom­i­na­to da un val­ore impre­scindibile: la cultura”.

“E per questo – con­tin­ua l’Assessore Zorani — ripren­di­amo la nos­tra attiv­ità con una frase de La Bohème adat­ta­ta al nos­tro vis­su­to quo­tid­i­ano: ci rive­dremo alla sta­gione dei fiori.

È un mes­sag­gio e un augu­rio di sper­an­za per tut­ti noi, che con­tin­uer­e­mo con gli even­ti da remo­to e, chissà, alla “sta­gione dei fiori” in presenza.

Arte, musi­ca, let­ter­atu­ra, poe­sia, attual­ità sono gli ele­men­ti che ci ter­ran­no com­pag­nia durante i fine set­ti­mana e che faran­no sen­tire vivi e fiduciosi di appartenere ad un Paese che può annover­are Dante, Leop­ar­di, Ver­di, Puc­ci­ni e Rodari. Questo è il nos­tro pat­ri­mo­nio cul­tur­ale ed umano, dove c’è cul­tura c’è uman­ità, sol­i­da­ri­età e bellezza.

Da ulti­mo con­sen­tite­mi di esprimere affet­to e vic­i­nan­za a tut­ti i lavo­ra­tori del mon­do del­lo spet­ta­co­lo, cin­e­ma, teatro, musi­ca, arte che da moltissi­mi mesi sono in grande sof­feren­za e la stan­no pale­san­do con civiltà e sensibilità.

Un grande auguri a tut­ti loro e un grande augu­rio alla nos­tra comunità”.


Sala Teatro Vittoria Parco Villa Desideri — Marino

Saba­to 7 Novem­bre alle ore 18,00 e alle ore 21,00

Dirette Stream­ing (in col­lab­o­razione con l’As­so­ci­azione Artemista) del­lo spettacolo

La Dan­za del­la Realtà

Dura­ta del­lo spet­ta­co­lo 1 ora

Pro­duzione Com­pag­nia Atacama

Patrocinio del MiBACT e Regione Lazio

Il prog­et­to core­ografi­co La Dan­za del­la Realtà pros­egue la ricer­ca ispi­ra­ta all’universo di Ale­jan­dro Jodor­ows­ki. La ricer­ca parte dal­la let­tura di “Cabaret Mist­i­co” e delle bre­vi sto­rie che le diverse cul­ture e tradizioni filoso­fiche ci han­no las­ci­a­to – Sufi, Bud­dhiste, Alchemiche, Koan, Haiku, Zen, Tibetane, che Jodor­owsky ripor­ta nel libro. Queste sto­rie ci accom­pa­g­nano attra­ver­so le con­trad­dizioni, le debolezze dell’essere umano. Tema cen­trale la com­p­lessità del vivere con­tem­po­ra­neo e la natu­ra anti­ca, ances­trale dell’uomo che per­mane anche nel­la con­tem­po­raneità. Fragilità, con­flit­ti, relazioni, inno­cen­za, vio­len­za. Poe­sia e grottesco si mis­ce­lano. Il prog­et­to core­ografi­co vuole unire l’elaborazione del­la danza/poesia fisi­ca ad un lavoro di costruzione delle immag­i­ni pit­tori­co e vision­ario, all’uso del­la paro­la e del suono, all‘interazione con le musiche originali.

Per infor­mazioni su come accedere alle dirette stream­ing su canale com­pag­ni­aat­a­ca­ma-youtube scri­vere a info@compagniaatacama.it oppure salateatrovilladesideri@gmail.com


MILANO — IL TEATRO DAL BASSO DI MARIA GRAZIA INNECCO

Chi ha det­to che i teatri sono tut­ti chiusi? Sì, è vero, quel­li tradizion­ali con pal­co e platea sono chiusi per la sicurez­za di tut­ti. Ma si può fare teatro anche in modo diver­so. Si può portare il teatro a casa del­la gente, far­lo conoscere ed ass­apo­rare las­cian­do il pub­bli­co sedu­to in poltrona. Quel­la di casa.

Questo è Il teatro a casa tua, prog­et­to real­iz­za­to da Maria Grazia Innec­co, gior­nal­ista a scrit­trice milanese che insieme ad altri pro­fes­sion­isti del mon­do del­la cul­tura ha volu­to lan­cia­re ques­ta nuo­va sfi­da. Sug­li scher­mi del pc con caden­za set­ti­manale ven­gono pro­posti spet­ta­coli che si pos­sono seguire con un paio di click.

Un modo per regalare il teatro a chi ne sente la man­can­za, per avvic­inare chi non ha avu­to l’occasione di vivere una pièce pri­ma d’ora. E poi la pos­si­bil­ità per chi vive in luoghi privi di strut­ture di seguire uno spet­ta­co­lo come dal vivo. O anco­ra l’opportunità dei tan­ti ital­iani nel mon­do di col­le­gare mente e cuore con i più ele­vati prodot­ti imma­te­ri­ali del­la loro terra.

Per divul­gare l’iniziativa è sta­ta real­iz­za­ta una pag­i­na Face­book, sul­la quale è pos­si­bile non solo seguire tut­ta la pro­gram­mazione, ma anche atti­vare con­tat­ti inter­es­san­ti affinché la cul­tura fat­ta di gran­di con­tenu­ti pos­sa dif­fonder­si il più pos­si­bile. E nel­la piattafor­ma di rac­col­ta fon­di Pro­duzioni dal bas­so ci sono anche tutte le indi­cazioni per sostenere questo prog­et­to che con stru­men­ti inno­v­a­tivi dà lin­fa ad un’attività che ha sede nelle radi­ci del­la nos­tra cultura.

Il prossi­mo spet­ta­co­lo cui sarà pos­si­bile parte­ci­pare è Il mio nome è Cas­san­dra, di e con Fed­er­i­ca Bognetti, pro­gram­ma­to per mer­coledì prossi­mo, 11 novem­bre, alle 21.

Il mio nome è Cas­san­dra dove­va debuttare a Milano il 7 novem­bre ad AltaLuceTeatro. E nonos­tante le ordi­nanze anti Covid potrà andare in sce­na ugual­mente… nel­la casa di chi lo vorrà.

Dunque non res­ta che provare a vivere il piacere del teatro a casa tua. Come? Bas­ta col­le­gar­si fin da subito alla piattafor­ma e scegliere una delle pos­si­bil­ità di parte­ci­pazione pre­viste. Si ver­rà inser­i­ti in un grup­po chiu­so for­ma­to da per­sone che potran­no vedere lo spet­ta­co­lo on line. Qualche min­u­to pri­ma dell’apertura del sipario arriverà in pos­ta elet­tron­i­ca un link che per­me­t­terà di entrare nel teatro.