Sicilia zona arancione. Il Sindaco Orlando: situazione di grave rischio sanitario

Sicilia zona arancione. Il Sindaco Orlando: situazione di grave rischio sanitario

05/11/2020 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 508 volte!

“La dichiarazione del­la Sicil­ia come zona aran­cione des­ta pre­oc­cu­pazione per­ché indi­ca una situ­azione di grave ris­chio san­i­tario. Un ris­chio, per essere chiari, che si tra­duce nel­la pos­si­bil­ità che ci siano decine se non centi­na­ia di mor­ti legati al covid.

Se questo ris­chio è reale in base ai para­metri che la regione ha trasmes­so al gov­er­no Nazionale, vuol dire che la situ­azione è sta­ta sot­to­va­l­u­ta­ta per mesi: un fat­to gravis­si­mo di cui chi ne ha respon­s­abil­ità deve assumer­si la respon­s­abil­ità e trarne le dovute conseguenze.
Se invece il ris­chio non è così grave da deter­minare la dichiarazione di zona aran­cione da parte del gov­er­no Nazionale, allo­ra è quest’ul­ti­mo che deve rispon­dere del pro­prio oper­a­to, anche qui traen­done le dovute conclusioni.
A questo pun­to è indis­pens­abile fare chiarez­za soprat­tut­to per rispet­to ver­so col­oro che avran­no con­seguen­ze neg­a­tive dovute alle dras­tiche mis­ure di pre­ven­zione atti­vate: il Gov­er­no regionale ren­da pub­bli­ci tut­ti i dati epi­demi­o­logi­ci e di pro­gram­mazione san­i­taria che ha trasmes­so al gov­er­no nazionale.
Ed entram­bi i gov­erni nazionale e regionale attivi­no subito e con pro­ce­dure di Pro­tezione Civile, stru­men­ti di com­pen­sazione e ris­toro per le attiv­ità eco­nomiche, cul­tur­ali e sociali che si prepara­no ad un altro mese di chiusura”.
Lo dichiara il sin­da­co, Leolu­ca Orlando.