POGGIO CATINO, CARAMANICA/STRANO(RA): “ESCHE PERICOLOSE PER ANIMALI. COMUNE BONIFICHI”

POGGIO CATINO, CARAMANICA/STRANO(RA): “ESCHE PERICOLOSE PER ANIMALI. COMUNE BONIFICHI”

29/09/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 970 volte!

“Riv­o­luzione Ani­mal­ista vuole denun­cia­re con forza una del­i­ca­ta e pre­oc­cu­pante situ­azione in atto a Pog­gio Cati­no, comune del reati­no, dove sus­sis­terebbe il grave ris­chio per la vita degli ani­mali domes­ti­ci e sel­vati­ci a causa del­l’u­so scon­sid­er­a­to dei veleni top­i­ci­di uti­liz­za­ti per le opere di der­at­tiz­zazione. A tal propos­i­to, alcu­ni giorni fa, pro­prio nel paese del reati­no dopo una attiv­ità di der­at­tiz­zazione sareb­bero state rin­venute in giro diverse esche che era­no state but­tate nei tombi­ni e che con le for­ti piogge era­no poi riemerse e si era­no dis­sem­i­nate per ter­ri­to­rio, cos­tituen­do un ele­va­to peri­co­lo per i cani e i gat­ti di pro­pri­età degli abi­tan­ti ma anche per i numerosi ani­mali sel­vati­ci (molti dei quali apparte­nen­ti a specie pro­tette, che la notte si avven­tu­ra­no nei cen­tri abi­tati alla ricer­ca di cibo). Par­tendo dal pre­sup­pos­to che esistono ditte che si occu­pano di der­at­tiz­zazione molto serie che rispet­tano la nor­ma­ti­va e ditte che invece prestano poca atten­zione ai rischi per gli ani­mali domes­ti­ci e sel­vati­ci, e indipen­den­te­mente da even­tu­ali respon­s­abil­ità per imper­izia e col­pa che potran­no essere val­u­tate nelle sedi oppor­tune, Riv­o­luzione Ani­mal­ista chiede dunque al Comune e al sin­da­co di Pog­gio Cati­no di chiarire la situ­azione e, al fine di non ren­dere in con­testo ancor più grave, di effet­tuare una imme­di­a­ta bonifi­ca dell’area con­t­a­m­i­na­ta onde evitare che si pos­sano ver­i­fi­care even­tu­ali inci­den­ti ai dan­ni di ani­mali, met­ten­do nel frat­tem­po in sicurez­za la colo­nia feli­na che è insi­ta nel gia­rdi­no comu­nale di Cati­no. Ricor­diamo d’altronde che pro­prie le colonie di gat­ti “randa­gi” rap­p­re­sen­tano il migliore fat­tore per con­trol­lare ed equi­li­brare in maniera nat­u­rale ed eco-sosteni­bile la dif­fu­sione dei topi e per questo moti­vo dovreb­bero essere par­ti­co­lar­mente tute­late. Ci auguri­amo che il gov­er­no di Pog­gio Cati­no rispon­da alle nos­tre sollecitazioni”.

Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to Riv­o­luzione Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca, e Mar­co Stra­no, col­lab­o­ra­tore del par­ti­to, crim­i­nol­o­go di fama nazionale e autore del libro “Alla radice del­la vio­len­za di specie”, molto dif­fu­so tra le forze del­l’or­dine e tra i volon­tari delle asso­ci­azioni animaliste.