Roma, “esposto in Procura su cantiere fermo su Lungotevere”

Roma, “esposto in Procura su cantiere fermo su Lungotevere”

10/09/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 431 volte!

“Siamo basiti per l’ennesimo cantiere annun­ci­a­to ma mai com­ple­ta­to a Roma: siamo su lun­gote­vere Arnal­do Da Bres­cia e da ormai tem­po immem­o­re giace dimen­ti­ca­to uno spazio pro­pe­deu­ti­co alla real­iz­zazione di un parcheg­gio sot­ter­ra­neo: spazio, come doc­u­men­ta­to oggi anche dal­la stam­pa, total­mente nell’oblio isti­tuzionale e nel degra­do ambi­en­tale. Siamo di fronte alla ennes­i­ma dimostrazione di come nel­la Cap­i­tale d’Italia sia far­ragi­noso e com­pli­ca­to lo svilup­po infra­strut­turale, e di come le isti­tuzioni, in par­ti­co­lare il Comune di Roma, non siano in gra­do di sbloc­care e con­trol­lare tut­ti gli inter­ven­ti e le opere in itinere, che pun­tual­mente si fer­mano sen­za spie­gazioni uffi­ciali alla comu­nità. Chiedi­amo dunque a Roma Cap­i­tale cosa sta acca­den­do su lun­gote­vere Arnal­do Da Bres­cia: ser­vono risposte con­crete e rapi­de, altri­men­ti sarem­mo costret­ti a pre­sentare un espos­to alla Procu­ra del­la Repub­bli­ca di Roma”.
Così, in una nota, il pres­i­dente del­la asso­ci­azione Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to