SALVINI, CARAMANICA(RA): “CON GLI ANIMALI SEMBRAVA AMORE, INVECE ERA UN CALESSE”

SALVINI, CARAMANICA(RA): “CON GLI ANIMALI SEMBRAVA AMORE, INVECE ERA UN CALESSE”

18/08/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 660 volte!

“Per Mat­teo Salvi­ni con gli ani­mali sem­bra­va amore, invece era sola­mente un “calesse”. Eh si, per­ché il leader del­la Lega, evi­den­te­mente mal con­siglia­to dal suo staff, si è fat­to fotogra­fare men­tre traina un pony (pre­sum­i­bil­mente), con al fian­co la figlia, sca­te­nan­do le critiche e gli sbef­feg­gia­men­ti di cit­ta­di­ni e dei suoi stes­si afi­ciona­dos. Una cadu­ta di stile che con­fer­ma il mene­freghis­mo salvini­ano ver­so la tutela degli ani­mali. Sem­bra­no lon­tanis­si­mi infat­ti i tem­pi in cui Mat­teo Salvi­ni si face­va ten­era­mente fotogra­fare con un pic­co­lo cane per acca­parrar­si le sim­patie ani­mal­iste. In questi giorni, dunque, l’ex min­istro degli interni si è dimostra­to per quel­lo che è: un nemi­co degli ani­mali. E non è per­al­tro la pri­ma vol­ta: ricor­diamo in mer­i­to che Salvi­ni era sta­to con­tes­ta­to per le politiche leghiste spu­do­rata­mente vicine ai cac­cia­tori; poi, non con­tento, ave­va presta­to il fian­co e il sosteg­no alle bot­ti­celle e ai vet­turi­ni romani. E adesso, come det­to, la sua foto al coman­do di un povero pic­co­lo cav­al­lo. Ci auguri­amo che il leader del­la Lega, per­al­tro padre di famiglia, capis­ca il pro­prio errore e pos­sa red­imer­si, mag­a­ri inseg­nan­do ai pro­pri bam­bi­ni l’amore per gli ani­mali, non con una cor­sa in calesse ma rega­lan­do loro uno dei tan­tis­si­mi cani che sono reclusi nei canili lager, pri­vati del­la loro lib­ertà con­dan­nati al carcere a vita. Questo si, sarebbe un gran gesto di affet­to ver­so gli ani­mali e un bel mes­sag­gio per la nos­tra comu­nità”.

Cosi, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to Riv­o­luzione Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca.