Marino: al via alle nuove trappole per chi abbandona i rifiuti

Marino: al via alle nuove trappole per chi abbandona i rifiuti

30/06/2020 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2452 volte!

MARINO: PRESENTATE NUOVE FOTO TRAPPOLE PER IL CONTRASTO ALL’ABBANDONO DEI RIFIUTI

Con­tin­ua la lot­ta all’abbandono dei rifiu­ti sul ter­ri­to­rio del Comune di Mari­no. Con la con­feren­za che si è tenu­ta il 26 giug­no 2020 pres­so la sede del­la Mul­ti­servizi si aggiunge un nuo­vo tas­sel­lo all’impegno in favore del ter­ri­to­rio e dell’ambiente: le nuove foto trap­pole autonome.

All’incontro orga­niz­za­to dall’Assessore ai servizi infor­ma­tivi, con­trol­lo e inno­vazione tec­no­log­i­ca, Save­rio Audi­no, era­no pre­sen­ti il Coman­dante ed alcu­ni mem­bri del­la Polizia Locale, il Diret­tore gen­erale del­la Mul­ti­servizi, Michele Bernar­di­ni, alcu­ni dipen­den­ti e un grup­po di Ispet­tori ambi­en­tali.
Pre­sen­ti inoltre i tec­ni­ci del­la soci­età che mette a dis­po­sizione dell’Amministrazione Comu­nale e del­la cit­tad­i­nan­za un nuo­vo stru­men­to tec­no­logi­co per il con­trasto delle infrazioni.

Espri­men­do sod­dis­fazione per i nuovi stru­men­ti, l’Ass. Save­rio Audi­no com­men­ta: “Con questi nuovi dis­pos­i­tivi met­ti­amo la tec­nolo­gia al servizio del­la lot­ta con­tro l’abbandono indis­crim­i­na­to dei rifiu­ti. Ques­ta è solo l’ultima delle azioni messe in cam­po dall’Amministrazione a favore del ter­ri­to­rio e dell’ambiente. Dopo l’avvio del­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta por­ta a por­ta, oggi qua­si all’80%, l’istituzione dell’Ispettorato Ambi­en­tale e le gior­nate del­la pulizia stra­or­di­nar­ia, con l’installazione delle nuove foto trap­pole con­tin­ua il con­trasto a queste azioni ille­cite che minano il deco­ro urbano e la pulizia del­la nos­tra cit­tà. Chi infrange la legge ha le ore con­tate”.

Le nuove foto trap­pole, che saran­no instal­late nelle prossime set­ti­mane, aumen­tano l’efficacia delle oper­azioni di con­trasto svolte dal­la Polizia Locale con il sup­por­to dell’Ispettorato Ambi­en­tale, un insieme di volon­tari che han­no sostenu­to un cor­so pub­bli­co per sup­port­are l’operato delle forze dell’ordine.
L’Ispettore ambi­en­tale e Con­sigliere Comu­nale, con del­e­ga del Sin­da­co per la lot­ta all’abbandono di rifiu­ti, Alessan­dro Blaset­ti, chiarisce in che modo la nuo­va tec­nolo­gia favorirà le oper­azioni dei volon­tari. Il sis­tema di autoal­i­men­tazione, gra­zie ad un pic­co­lo pan­nel­lo ad ener­gia solare, per­me­tte di ridurre al min­i­mo le oper­azioni di manuten­zione. Il col­lega­men­to wifi delle foto trap­pole per­me­tte inoltre di rice­vere immag­i­ni ad inter­val­li di tem­po presta­bil­i­ti così da aumentare l’efficacia nell’identificazione delle par­ti di video che pos­sono fornire la base dei ver­bali di infrazione.
Il lavoro degli Ispet­tori Ambi­en­tali, come sot­to­lin­ea Blaset­ti, non si esaurisce nell’installazione delle foto trap­pole ma con­siste anche in inizia­tive di infor­mazione sul­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta. Ci sono poi una serie di attiv­ità, tra le quali il con­fron­to con­tin­uo con gli oper­a­tori eco­logi­ci, che per­me­t­tono un’efficacia sem­pre mag­giore nelle azioni di con­trasto all’abbandono dei rifiu­ti.

Ques­ta Ammin­is­trazione non si fer­merà mai di fronte a questo fenom­e­no che alcu­ni cit­ta­di­ni, per for­tu­na pochi, com­met­tono detur­pan­do il ter­ri­to­rio, cre­an­do dan­no all’am­bi­ente e arrecan­do dan­no alle tasche di tut­ti noi.
La lot­ta all’e­d­u­cazione e alla legal­ità è anco­ra lun­ga ma siamo ad un buon risul­ta­to. Ci impeg­ner­e­mo sem­pre per con­trastare questo fenom­e­no e non ci arren­der­e­mo mai!

Car­lo Col­iz­za

Sin­da­co di Mari­no