Marino. A BiblioPop, nel parco Maura Carrozza, aspiranti scrittori si rivelano scrittori. Atto finale del Laboratorio di scrittura creativa

Marino. A BiblioPop, nel parco Maura Carrozza, aspiranti scrittori si rivelano scrittori. Atto finale del Laboratorio di scrittura creativa

28/06/2020 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1376 volte!

Prece­dente edi­zione del Lab­o­ra­to­rio di scrit­tura cre­ati­va a Pun­to a Capo


A Mari­no, la lun­ga tradizione di inizia­tive cul­tur­ali, per­no del­la vivac­ità di Mari­no cen­tro e non solo, è rac­chiu­so nelle attiv­ità del­la Asso­ci­azione Pun­to a Capo, fon­da­ta e diret­ta da anni da Francesca Mar­ruc­ci. Qui ha trova­to pos­to, e non pote­va essere altri­men­ti, anche l’esperienza più che pos­i­ti­va del Lab­o­ra­to­rio di scrit­tura cre­ati­va di Rober­to Pal­loc­ca. Per motivi logis­ti­ci, quest’anno, oltre la trage­dia covid19, l’associazione non può essere sede del­la chiusura dell’anno di lavoro cul­tur­ale e let­ter­ario del Lab­o­ra­to­rio stes­so. Per questo, non pote­va che essere quel­la di Bib­lioPop la scelta in cui pot­er esercitare ques­ta ulti­ma azione, e prepararne la prossi­ma. Ciò che era a Pun­to a Capo a Mari­no, in questo cam­po, è ora a Bib­lioPop a S. Maria delle Mole. È giun­to alla con­clu­sione, bis­san­do il grande suc­ces­so del­lo scor­so anno, il sec­on­do “Lab­o­ra­to­rio di Scrit­tura cre­ati­va – Scri­vere un rac­con­to”, a cura di Rober­to Pal­loc­ca, scrit­tore e gior­nal­ista. Il lab­o­ra­to­rio, orga­niz­za­to pres­so la sede dell’Associazione Cul­tur­ale Pun­to a Capo di Mari­no (Rm), ha resis­ti­to al lock­down, rein­ven­tan­dosi con video-incon­tri e aper­i­tivi let­ter­ari mul­ti­me­di­ali, per accom­pa­gnare gli aspi­ran­ti scrit­tori di rac­con­ti fino all’ultima sil­l­a­ba delle loro opere. Ha vin­to, come sem­pre, la voglia di rac­con­tare – di rac­con­tar­si – e di met­ter­si in gio­co. L’obiettivo del lab­o­ra­to­rio era sem­pre lo stes­so: real­iz­zare un rac­con­to breve, con­vin­cente e godi­bile, attra­ver­so un per­cor­so di otto mesi, com­pos­to di incon­tri teori­ci, eserci­tazioni, con­fron­ti, let­ture, ascolto. Una fuci­na fat­ta di con­fron­to e di scon­tro, di stu­dio e di tal­en­to. Ne sono venu­ti fuori sette rac­con­ti diver­sis­si­mi, tut­ti molto bene strut­turati e scrit­ti, che han­no pre­so for­ma lenta­mente, come le cose belle, paro­la per paro­la, emozione dopo emozione. Appun­ta­men­to Mer­coledì 1° luglio alle 18.00, pres­so Bib­liopop a San­ta Maria delle Mole, rispet­tan­do le mis­ure di cautela cir­ca le inizia­tive pub­bliche con sedie dis­tanzi­ate sul pra­to all’ombra del fres­co degli alberi del Par­co Mau­ra Car­roz­za adi­a­cente la bib­liote­ca popo­lare. E’ qui, che si ter­rà l’ultimo incon­tro di quest’anno, aper­to al pub­bli­co, nel quale gli aspi­ran­ti scrit­tori, divenu­ti scrit­tori, stringer­an­no final­mente tra le mani il frut­to di tan­to duro lavoro. Se siete curiosi di ascoltare cosa si com­bi­na in un Lab­o­ra­to­rio di scrit­tura, se siete inter­es­sati a parte­ci­pare l’anno prossi­mo, se volete sem­plice­mente leg­gere uno dei rac­con­ti che han­no pre­so vita in questi mesi – e che ver­ran­no rac­colti in un libro, – siete i ben­venu­ti. Vi aspet­ti­amo.
Con­di­vi­di: