Marino/BilioPop. In rete il riassunto video dell’iniziativa sul Donbass

Marino/BilioPop. In rete il riassunto video dell’iniziativa sul Donbass

18/06/2020 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4722 volte!

Alber­to Fazo­lo, espone i con­tenu­ti del suo libro sul Don­bass a BiblioPop


Alber­to Fazo­lo è un mil­i­tante inter­nazion­al­ista. Ha parte­ci­pa­to alle cam­pagne nazion­ali e inter­nazion­ali in sosteg­no ai popoli del­l’ex-Ucraina. Econ­o­mista, esper­to di Ter­zo Set­tore e gior­nal­ista, ha trascor­so due anni del­la sua vita in Don­bass svol­gen­do attiv­ità polit­i­ca e uman­i­taria. Saba­to 13 giug­no è sta­to ospite dell’Associazione Acab, del Cir­co­lo di Italia Cuba di Mari­no e del­la locale sezione del PCI. L’appuntamento a S. Maria delle Mole, nell’ArenaBiblioPop, nonos­tante la piog­gia – che dopo un po’ dall’inizio ha costret­to, per volon­tà dei pre­sen­ti, di con­tin­uare la pre­sen­tazione all’interno di Bib­lioPop — ha avu­to ugual­mente luo­go. La pre­dis­po­sizione prece­dente era sta­ta ben prepara­ta con la garanzia del dis­tanzi­a­men­to gra­zie alle sedie poste nel par­co (adi­a­cente a Bib­lioPop). L’evento è ora sul canale You Tube ( https://youtu.be/OQ89784vtbA ). La ripresa è sta­ta fat­ta gra­zie a LabaroTV. Ovvi­a­mente il video inte­grale ha ripreso sia l’introduzione che bre­vi inter­ven­ti e l’esposizione di Alber­to Fazo­lo. Ma, per fruibil­ità del­la rete è sta­to scel­to di rac­chi­ud­ere la dif­fu­sione al dis­cor­so iniziale del Pres­i­dente Acab, Ser­gio Santinelli,che ha por­ta­to anche un breve attes­ta­to di sti­ma invi­a­to dal pres­i­dente del con­siglio comu­nale di Mari­no, Gabriele Nar­cisi (M5S), e alla sin­te­si – di oltre un’ora di espo­sizione — dell’autore del libro. Tra le cose qual­i­f­i­can­ti che dan­no il seg­no del con­tenu­to del rac­con­to di Fazo­lo, citi­amo le parole di Alex­ey “Dobrij” Markov: «In Occi­dente, si cer­ca di non men­zionare questo con­flit­to o di pre­sen­tar­lo soltan­to come “l’aggressione del­la Fed­er­azione Rus­sa con­tro l’Ucraina indipen­dente”. Così, nes­suno ha uffi­cial­mente con­dan­na­to le ese­cuzioni di mas­sa a Odessa e a Mar­i­upol, i bom­bar­da­men­ti e i colpi di artiglieria lan­ciati con­tro cit­tà paci­fiche, la morte di migli­a­ia di civili, la mag­gior parte dei quali anziani, donne e bam­bi­ni. […] Il rel­a­tivis­mo morale dei gov­erni occi­den­tali mostra spen­sier­ata­mente gli assas­si­ni fascisti dei battaglioni puni­tivi come “vit­time del­l’ag­gres­sione rus­sa” e i res­i­den­ti del sud-est ucraino, uccisi e tor­tu­rati, come “ter­ror­isti e mer­ce­nari”. Per la mag­gior parte degli Europei, non è evi­dente il fat­to che il nazis­mo, che essi stes­si sono abit­uati a con­sid­er­are come un pas­sato lon­tano, abbia dato i suoi ger­mogli velenosi pro­prio al loro fian­co». Il seg­re­tario regionale del PCI, Oreste del­la Pos­ta, ha ringrazi­a­to: “Ser­gio San­ti­nel­li, Mau­ro Avel­lo e Ste­fano Ender­le per l’impegno in ques­ta e analoghe inizia­tive. – sot­to­lin­e­an­do – Inizia­tive che han­no ormai por­ta­to l’attenzione e l’apprezzamento del­la fuci­na Bib­lioPop, ben oltre i con­fi­ni comu­nali e dell’area dei Castel­li romani. Del resto – ha con­clu­so Del­la Pos­ta – pro­muo­vere attiv­ità cul­tur­ale di liv­el­lo, sociale di con­cretez­za e polit­i­ca di con­fron­to serio, sono i pre­gi veri che per­me­t­tono ad una soci­età di pot­er­si definire demo­c­ra­t­i­ca e matu­ra. Pronta a sfi­da impor­tan­ti. L’attenzione par­ti­co­lare, poi, di Bib­lioPop per le vicende inter­nazion­ali e dell’antifascismo ne fan­no un pre­sidio da pren­dere ad esem­pio anche nelle altre realtà locali regionali”.