Roma. Il PCI di Roma: piena solidarietà alle addette mense scolastiche di Roma. Basta promesse infondate. Consegnato messaggio

Roma. Il PCI di Roma: piena solidarietà alle addette mense scolastiche di Roma. Basta promesse infondate. Consegnato messaggio

23/05/2020 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2243 volte!


“Era ven­erdì 8 mag­gio, e il PCI denun­ci­a­va che nul­la di nuo­vo si intravvede­va per lavo­ra­tori e lavo­ra­tri­ci delle mense sco­las­tiche del­la cap­i­tale. – dichiara Cristi­na Cir­il­lo, seg­re­taria del­la Fed­er­azione romana del PCI – Ci furono dichiarazioni di vaga disponi­bil­ità, ma nul­la fu più fasul­lo. Dall’ inizio di mar­zo, data in cui si è arresta­ta l’at­tiv­ità sco­las­ti­ca, questi lavo­ra­tori e lavo­ra­tri­ci non ricevono lo stipen­dio, e i sol­di del­la cas­sa inte­grazione non sono anco­ra arrivati. Rin­novi­amo i que­si­ti: per­ché le isti­tuzioni coin­volte in ques­ta vicen­da (Comune di Roma, Regione Lazio e Gov­er­no) non inter­ven­gono con la dovu­ta ener­gia nec­es­saria? Per­ché non si con­vo­ca con urgen­za il tavo­lo inter-isti­tuzionale che le orga­niz­zazioni sin­da­cali han­no più volte sol­lecita­to? Una com­pos­ta protes­ta delle addette delle mense sco­las­tiche di Roma, si è tenu­ta ieri in Campi­doglio. Pro­prio per dare forza polit­i­ca e sociale alla lot­ta di questi lavo­ra­tori e lavo­ra­tri­ci, — con­clude Crisit­na Cir­il­lo — la Fed­er­azione di Roma del PCI ha fat­to giun­gere un mes­sag­gio di sol­i­da­ri­età e di sosteg­no alle lavo­ra­tri­ci che non pos­sono più essere prese in giro con promesse infon­date. Per parte nos­tra con­tin­uer­e­mo a denun­cia­re ques­ta grave situ­azione e a con­durre una rig­orosa battaglia dal­la parte dei lavo­ra­tori. I dirit­ti dei lavo­ra­tori van­no sal­va­guar­dati, sem­pre e tut­ti. La dig­nità delle per­sone va rispet­ta­ta. Anche in tem­po di crisi.”.