Marino: il GCAC precisa il suo ruolo e la sua posizione rispetto a strumentalizzazioni politiche

Marino: il GCAC precisa il suo ruolo e la sua posizione rispetto a strumentalizzazioni politiche

15/05/2020 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1858 volte!


Il Grup­po Coor­di­na­to delle Asso­ci­azioni e dei Comi­tati (GCAC) che opera in un con­testo isti­tuzionale nell’ambito del Piano di Emer­gen­za Comu­nale (PEC) del Comune di Mari­no, all’interno del sis­tema di Pro­tezione Civile locale, è una strut­tura apartit­i­ca che com­prende ad oggi 140 volon­tari di 32 Asso­ci­azioni e Comi­tati pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio mari­nese.
L’attività svol­ta dai com­po­nen­ti del GCAC è su base mera­mente volon­taria e non viene remu­ner­a­ta. Essi oper­a­no ispi­rati dai meri prin­cipi di sol­i­da­ri­età e sen­so civi­co in momen­ti di emer­gen­za che inter­es­sano il ter­ri­to­rio comu­nale, a servizio di tut­ti i cit­ta­di­ni sot­to il coor­di­na­men­to dell’Autorità di Pro­tezione Civile locale.
Per quan­to pre­cede, il GCAC non può sot­tostare a qual­si­asi stru­men­tal­iz­zazione di natu­ra par­tit­i­ca, da qual­si­asi parte proven­ga.
Il GCAC intero si tro­va d’ac­cor­do nel pren­dere le dis­tanze rispet­to all’inopportuno video pub­bli­ca­to dal M5S Lazio che riguar­da azioni di Pro­tezione Civile a Mari­no, di cui abbi­amo richiesto la rimozione dai canali web sul quale è sta­to pub­bli­ca­to.
IL GCAC, inoltre, ringrazia pub­bli­ca­mente il Sin­da­co Car­lo Col­iz­za per aver invi­a­to ad ognuno dei Pres­i­den­ti e Ref­er­en­ti delle Asso­ci­azioni e Comi­tati una let­tera esplica­ti­va che rib­adisce la estraneità del Sin­da­co e quel­la dell’Amministrazione comu­nale a quan­to accadu­to.
Il GCAC nell’espletamento delle fun­zioni che viene chiam­a­to a svol­gere in situ­azioni di emer­gen­za, opera a favore di tut­ta la popo­lazione mari­nese sen­za nes­suna dis­tinzione di ses­so, di raz­za, di reli­gione ed ide­olo­gia polit­i­ca, pro­prio per­ché è un grup­po che, sin dal suo con­cepi­men­to, non prevede alcu­na carat­ter­iz­zazione di natu­ra par­tit­i­ca e nel­la sua indole c’è la volon­tà di oper­are nel sociale a favore del­la popo­lazione in dif­fi­coltà durante lo sta­to di emer­gen­za.
Il GCAC coglie l’occasione per ringraziare pub­bli­ca­mente il Grup­po Comu­nale di Pro­tezione Civile e la CRI Col­li Albani per il prezioso e pun­tuale con­trib­u­to for­ni­to in per­fet­ta armo­nia nel­la ges­tione del­la emer­gen­za in atto.
Le Asso­ci­azioni e i Comi­tati che han­no ader­i­to al Piano di Emer­gen­za Comu­nale