AMA, ASSOTUTELA: “BENE SANIFICAZIONE MA LAVORATORI SONO TUTELATI?”

AMA, ASSOTUTELA: “BENE SANIFICAZIONE MA LAVORATORI SONO TUTELATI?”

08/05/2020 0 Di Marco Montini

Hits: 521

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1608 volte!

“Appren­di­amo che, da quan­do è par­ti­ta l’emergenza Coro­n­a­vorus, Ama ha san­i­fi­ca­to cir­ca 330mila cas­sonet­ti del­la Cap­i­tale d’Italia in due mesi. I numeri sono sta­ti snoc­ci­o­lati in pom­pa magna su Face­book dal­la sin­da­ca Vir­ginia Rag­gi, che, anziché incen­sare un lavoro si impor­tante ma comunque doveroso in questo peri­o­do di emer­gen­za san­i­taria, invece dovrebbe dirci qual­cosi­na di più in mer­i­to al sis­tema di rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta a Roma e alle con­dizioni di sicurez­za dei lavo­ra­tori del­la munic­i­pal­iz­za­ta dei rifiu­ti: sul pri­mo pun­to, le per­centu­ali sono anco­ra trop­po basse, sul sec­on­do aspet­to in queste set­ti­mane sono state numerose le polemiche. Per ques­ta ragione, Asso­tutela vuole conoscere questi due aspet­ti asso­lu­ta­mente fon­da­men­tali per la salute di oper­a­tori Ama e per i cit­ta­di­ni. Dal­la sin­da­ca serve chiarezza”.
Così, in una nota, il capo del­lo staff legale di Asso­tutela, Mas­si­mo Bal­di, e la respon­s­abile di Asso­tutela per il Com­mer­cio, Ari­an­na Alessandrini.