CORONAVIRUS, ASSOTUTELA: “ESPOSTO PROCURA SU BUS ATAC DIFETTOSI”

CORONAVIRUS, ASSOTUTELA: “ESPOSTO PROCURA SU BUS ATAC DIFETTOSI”

06/05/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1199 volte!

“Ques­ta asso­ci­azione apprende con pre­oc­cu­pazione dal­la stam­pa che la Fase 2 dell’emergenza Coro­n­avirus è par­ti­ta a Roma sen­za 90 bus Atac, che sareb­bero fer­mi in rimes­sa per­chè sostanzial­mente difet­tosi. I con­vogli, acquis­ta­ti l’anno scor­so da Indus­tria Ital­iana Auto­bus tramite apposi­ta gara Con­sip, dunque, sareb­bero sta­ti richia­mati indi­etro per sicurez­za e saran­no riparati. Siamo di fronte a una realtà di una grav­ità inau­di­ta che costringerà i cit­ta­di­ni romani a non vedere su stra­da bus che sareb­bero sta­ti invece fon­da­men­tali, soprat­tut­to alla luce delle attuali pre­scrizioni da appli­care sul trasporto pub­bli­co. Inoltre, non è la pri­ma vol­ta che accade una cosa del genere: come dimen­ti­care i famigerati bus israeliani, decantati dal­la giun­ta Rag­gi, e poi riv­e­latisi un vero e pro­prio flop. E’ quan­to mai evi­dente a tut­ti che su questi 90 bus difet­tosi c’è bisog­no di chiarez­za: come è potu­to accadere tut­to questo? Con che tem­pi i mezzi torner­an­no effet­ti­va­mente su stra­da? Il Campi­doglio era a conoscen­za o quan­do è sta­ta infor­ma­ta dei dis­servizi? Dal­la sin­da­ca Rag­gi sono nec­es­sarie risposte imme­di­ate, altri­men­ti è evi­dente che si ren­derà nec­es­sario depositare un espos­to alla Procu­ra del­la Repub­bli­ca di Roma per fare chiarez­za”.
Così, in una nota, il capo del­lo staff legale dell’associazione Asso­tutela, Mas­si­mo Bal­di.
Con­di­vi­di: