Assotutela: “Spallanzani, inaugurazione in tempo di Covid-19”

Assotutela: “Spallanzani, inaugurazione in tempo di Covid-19”

27/04/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1451 volte!

“C’è una immag­ine che resterà a lun­go scol­pi­ta nel­la memo­ria col­let­ti­va durante ques­ta emergenza

Covid-19, quel­la del pres­i­dente del­la Repub­bli­ca Ser­gio Mattarel­la che sale l’imponente scali­na­ta del Milite Igno­to il 25 aprile — con tan­to di masche­ri­na che toglie solo un atti­mo — per deporre una coro­na a memo­ria. Ė solo, colpisce più di quan­to non sarebbe avvenu­to se avesse avu­to dietro il con­sue­to codaz­zo”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Emi Mar­i­ta­to che azzar­da un con­fron­to: “un’altra immag­ine ci ha col­pi­to un giorno pri­ma, il 24 aprile. Ė l’imbarazzante passerel­la orga­niz­za­ta all’Istituto Spal­lan­zani, che molti mer­i­ti ha avu­to nel­la lot­ta e l’assistenza alle per­sone col­pite dal virus i cui ver­ti­ci purtrop­po, insieme a quel­li del­la Regione Lazio e del min­is­tero del­la Salute, sono incor­si in una cadu­ta di stile sen­za prece­den­ti. E non si trat­ta soltan­to di una cadu­ta di stile”, pre­cisa il pres­i­dente. “Men­tre tut­ti gli ital­iani sono ser­rati nelle pro­prie case, ristret­ti dai divi­eti, con­trol­lati e a volte sanzionati come nes­sun altro in Europa ‘lor sig­nori’ si per­me­t­tono di esi­bir­si in una passerel­la per inau­gu­rare una strut­tura inoper­osa dal 2004, anno in cui fu real­iz­za­ta, aper­ta soltan­to dietro nos­tra sol­lecitazione. Non ci sem­bra che il min­istro del­la Salute Rober­to Sper­an­za, il pres­i­dente del­la Regione Lazio Zin­garet­ti e gli altri astan­ti rispet­ti­no le nec­es­sarie dis­tanze sta­bilite dai decreti del gov­er­no. Lo dimostra perfi­no l’imbarazzante fil­ma­to dell’evento (incred­i­bile ma vero), posta­to sul­la pag­i­na face­book del­la Regione Lazio. Una dimostrazione ulte­ri­ore di quan­to le isti­tuzioni siano lon­tane dai cittadini”.