Rieti. Fara Sabina. Alla Amazon di Passo Corese, siamo al secondo lavoratore positivo al covid-19. Giuste denunce PCI.

Rieti. Fara Sabina. Alla Amazon di Passo Corese, siamo al secondo lavoratore positivo al covid-19. Giuste denunce PCI.

13/04/2020 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2672 volte!

Nep­pure due set­ti­mane fa, su sol­lecitazione e infor­mazione di lavo­ra­tori del­la Ama­zon di Pas­so Corese, il PCI addi­ta­va la dram­mat­i­ca realtà. Oggi, come dice il seg­re­tario del­la sezione comu­nista di Fara Sabi­na, Mar­co Sgav­ic­chia: “Purtrop­po e con dolore appren­di­amo la notizia del sec­on­do caso di pos­i­tiv­ità al virus tra i lavo­ra­tori Ama­zon di Pas­so Corese. Nei giorni scor­si da più par­ti si era­no levati, pres­soché inascoltati, gli allar­mi per una situ­azione di insi­ta peri­colosità. Men­tre ai cit­ta­di­ni veni­va, gius­ta­mente, chiesto di rispettare le pre­cauzioni di dis­tanzi­a­men­to e pro­fi­las­si.

Men­tre i cit­ta­di­ni a migli­a­ia, in tut­to il ter­ri­to­rio nazionale, veni­vano sanzionati, anco­ra gius­ta­mente, per non aver rispet­ta­to le pre­dette dis­po­sizioni. Men­tre tut­to ciò accade­va, per i lavo­ra­tori Ama­zon, queste pre­cauzioni, ques­ta gius­ta pro­fi­las­si, non veni­va appli­ca­ta! O, almeno, non appieno! Tut­to questo per il prof­it­to! Tut­to questo per prodot­ti all’ 80% non nec­es­sari! – con­clude Mar­co Sgav­ic­chia, ricor­dan­do che – Intan­to che nelle clas­si­fiche mon­di­ali dei ric­chi, il mag­nate Bezos viene “incoro­na­to pri­mo” per quan­tità di mil­iar­di di dol­lari per­son­ali posse­du­ti, qui, nel­la ter­re­na realtà lavo­ra­ti­va cosa c’è? Tut­to questo accade per­ché le gran­di con­vinzioni, la grande ver­ità, su cui si basa Ama­zon sono tre: – Prof­it­to! – Prof­it­to ovunque! – Prof­it­to su chi­unque! Esprim­i­amo la nos­tra piena sol­i­da­ri­età ai lavo­ra­tori Ama­zon ed il nos­tro incon­dizion­a­to appog­gio a tutte le orga­niz­zazioni sin­da­cali che tutel­er­an­no la salute e la sicurez­za dei lavo­ra­tori Ama­zon.”.

Con­di­vi­di: