CORONAVIRUS, ASSOTUTELA: “ANZICHÉ CHIEDERE SEMPRE AIUTO AD ALTRI, RAGGI FACCIA IL SUO”

CORONAVIRUS, ASSOTUTELA: “ANZICHÉ CHIEDERE SEMPRE AIUTO AD ALTRI, RAGGI FACCIA IL SUO”

02/04/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 928 volte!

“Appren­di­amo del­la inizia­ti­va lan­ci­a­ta dal­la sin­da­ca Rag­gi e chia­ma­ta #RomaRi­apre, con cui si chiede a cit­ta­di­ni, impren­di­tori e aziende un con­trib­u­to per finanziare la ria­per­tu­ra di pic­cole imp­rese e negozi del­la Cap­i­tale. Una inizia­ti­va sul­la car­ta lode­v­ole ma che con­fer­ma un modus operan­di che non ci con­vince: la pri­ma cit­tad­i­na chiede sem­pre aiu­to ad altri per aiutare i cit­ta­di­ni quan­do dovrebbe essere lei la pri­ma a dover met­tere in cam­po finanzi­a­men­ti e inves­ti­men­ti a sosteg­no del­la popo­lazione e delle imp­rese, sopratut­to in questo momen­to di grande emer­gen­za. Quan­ti fon­di ha mes­so in cam­po il Campi­doglio? Come saran­no investi­ti nel­lo speci­fi­co? Quan­ti mil­ioni sono in arriva­to da Sta­to e altri enti? Quin­di bene la sol­i­da­ri­età, ma il sin­da­co Rag­gi deve dare in prim­is il buon esem­pio e poi pre­tendere dagli altri qual­cosa”.
Così, in una nota, il pres­i­dente del­la asso­ci­azione Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.

Con­di­vi­di: