CORONAVIRUS, PALOZZI(CAMBIAMO): “RICONVERSIONE OSPEDALE PALESTRINA È SCELTA ARBITRARIA E CALATA DALL’ALTO”

CORONAVIRUS, PALOZZI(CAMBIAMO): “RICONVERSIONE OSPEDALE PALESTRINA È SCELTA ARBITRARIA E CALATA DALL’ALTO”

28/03/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1009 volte!

“Appren­di­amo che la Direzione Strate­gi­ca del­la ASL Roma 5, insieme all‘assessorato alla Salute del­la Regione Lazio, in queste ore ha deter­mi­na­to la con­ver­sione del pre­sidio ospedaliero di Palest­ri­na in Covid hos­pi­tal. Una deci­sione che, per quan­to det­ta­ta dal carat­tere emer­gen­ziale di ques­ta fase san­i­taria del­i­ca­ta e dif­fi­cile, tut­tavia non con­di­vidi­amo nel­la for­ma e nel­la sostan­za. Innanz­i­tut­to per­ché si trat­ta di una scelta cala­ta dall’alto, arbi­traria e asso­lu­ta­mente non con­di­visa con ter­ri­tori e comu­nità locali. Inoltre, tale con­ver­sione ospedaliera sta avve­nen­do prati­ca­mente dal giorno alla notte, com­por­tan­do in fret­ta e furia la totale chiusura di tut­ti i repar­ti del noso­comio di Palest­ri­na: una realtà pre­oc­cu­pante e ris­chiosa. Purtrop­po, infat­ti, non ci si ammala solo di Covid — 19 ma ci sono tan­ti uten­ti a ris­chio di altre malat­tie e pazi­en­ti che sof­frono di varie patolo­gie, che di fat­to per­dono un pun­to di rifer­i­men­to ter­ri­to­ri­ale. In par­ti­co­lare, leg­giamo che la Asl avrebbe pre­vis­to trasfer­i­men­ti per i pazi­en­ti in dial­isi, per i sogget­ti affet­ti da patolo­gia tem­podipen­den­ti e i pazi­en­ti orto­pe­di­ci. Con quali tem­p­is­tiche? Quali sono le garanzie e le pro­ce­dure? E per i pazi­en­ti affet­ti da altre patolo­gie? Siamo molto allar­mati per quan­to sta acca­den­do all’ospedale di Palest­ri­na e ci uni­amo alle istanze del sin­da­co e del­la comu­nità locale, pre­oc­cu­pati per il futuro del noso­comio, del­la inco­lu­mità pub­bli­ca di pazi­en­ti e oper­a­tori san­i­tari, e del­la even­tuale caren­za di per­cor­si alter­na­tivi per i cit­ta­di­ni del baci­no, cir­ca 100mila per­sone”.

Così, in una nota, il con­sigliere regionale del Lazio e uno dei fonda­tori nazion­ali di “Cam­bi­amo”, Adri­ano Palozzi.

Con­di­vi­di: