Roma. Aiuti efficaci e di cuore dall’internazionalismo. Grazie ora, e non dimenticare domani. PCI propone gemellaggi.

Roma. Aiuti efficaci e di cuore dall’internazionalismo. Grazie ora, e non dimenticare domani. PCI propone gemellaggi.

25/03/2020 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1260 volte!

Cir­ca cinquan­ta medici prove­ni­en­ti da Cuba giun­ti in Italia


“La nos­tra Patria è l’Umanità. E se l’Umanità lo richiede noi siamo pron­ti ad inter­venire” Questo il sem­plice com­men­to, den­so di sig­ni­fi­ca­to umano e politi­co, che l’Ambasciatore di Cuba in Italia, Josè Car­los Rodriguez Ruiz, ha fat­to in occa­sione del­la accoglien­za dei pro­fes­sion­isti prove­ni­en­ti da Cuba e inse­di­atisi nell’ospedale da cam­po a Cre­ma. “Un pen­siero che nel­la sua sem­plic­ità – com­men­ta Oreste del­la Pos­ta, seg­re­tario PCI del Lazio – dice tut­to. Al con­trario, nei giorni e set­ti­mane scorse, solo per fare un esem­pio, abbi­amo assis­ti­to alle logiche indi­vid­u­al­iste di Trump e di John­son, negli USA e in Gran Bre­tagna, dove sì è giun­ti perfi­no a teoriz­zare la bon­tà del dar­win­is­mo sociale (che muoiano i più deboli è accetta­bile!). Al con­trario, la Cina, la Rus­sia, Cuba e il Venezuela han­no rispos­to col por­ta­to ide­ale e con la con­cretez­za dell’aiuto al popo­lo ital­iano che neces­si­ta di sosteg­no”.

Anto­nio Pisa, seg­re­tario del­la sezione PCI di San Cesareo Colon­na Zagaro­lo


“Il PCI, anche da qui, dall’area Pren­esti­na e Casili­na – aggiunge Anto­nio Pisa seg­re­tario del­la sezione locale comu­nista — in rap­p­re­sen­tan­za del popo­lo ital­iano, salu­ta e ringrazia l’ eroico popo­lo cubano per la sol­i­da­ri­età inter­nazion­al­ista che in questi dif­fi­cili momen­ti, sta offren­do a noi ital­iani. Men­tre la nos­tra Patria, oppres­sa dai lega­mi del FMI, dall’ BCE, dall’ UE e dai sui lega­mi con l’ Impe­ri­al­is­mo Amer­i­cano, è sta­ta costret­ta, con la con­niven­za servile di una diri­gen­za asservi­ta, a tagliare fon­di pub­bli­ci, pri­va­tiz­zare set­tori fon­da­men­tali come quel­la del­la San­ità, inve­stire i pro­pri bilan­ci a favore del riar­mo. Rin­cor­sa al riar­mo – con­clude Anto­nio Pisa — pro­prio con­tro le nazioni avverse al prog­et­to impe­ri­al­ista, con­tro i popoli che si bat­tono per la pro­pria indipen­den­za, la prospet­ti­va comu­nista e l’ inter­nazion­al­is­mo pro­le­tario, con­fer­mano l’unico prog­et­to in gra­do di dare, e non è un con­cet­to retori­co, il futuro del­l’u­man­ità. Il PCI, sapen­do di rap­p­re­sentare in questo momen­to il sen­ti­men­to di tut­to il popo­lo ital­iano, ringrazia il gov­er­no cubano, lot­terà in tutte le sedi oppor­tune, anco­ra più con­vin­ta­mente con­tro il bloc­co amer­i­cano, riconoscente per sem­pre, nel­la comune lot­ta per l’ indipen­den­za, l’ autode­ter­mi­nazione dei popoli, con­tro l’ oppres­sione impe­ri­al­ista, por­tan­do avan­ti una prat­i­ca dei com­por­ta­men­ti futuri, pro­po­nen­do gemel­lag­gi inter­nazion­ali e con­di­vi­sioni del­la conoscen­za del­la sto­ria, del­la cul­tura tra il nos­tro popo­lo e quel­lo cubano.”.
Con­di­vi­di: