Raccolta differenziata: non ci siamo con la plastica

Raccolta differenziata: non ci siamo con la plastica

23/03/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 800 volte!

Emer­gen­za coro­n­avirus Covid-19: tut­ti chiusi in casa ma chi deve gettare i rifiu­ti si tro­va in dif­fi­coltà. Ci han­no chiam­a­to alcu­ni cit­ta­di­ni – ha dichiara­to il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Emi Mar­i­ta­to — seg­na­lan­do­ci che i cas­sonet­ti per la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta di plas­ti­ca sono stra­col­mi in vari quartieri di Roma. Pur non poten­do spostar­ci nel rispet­to dei decreti gov­er­na­tivi ieri, domeni­ca 22 abbi­amo ver­i­fi­ca­to in zona Lau­renti­na, via Grezar, che la notizia cor­risponde al vero”.

In questo peri­o­do di grave ris­chio san­i­tario, molti esper­ti han­no seg­nala­to il peri­co­lo cos­ti­tu­ito dal­la pos­si­bil­ità rap­p­re­sen­ta­ta da con­teni­tori in plas­ti­ca che potreb­bero essere sta­ti usati da per­sone incon­sapevol­mente pos­i­tive al virus — ha pre­cisato Mar­i­ta­to — chi­unque abbia get­ta­to bot­tiglie e con­teni­tori nei cas­sonet­ti blu, igno­ran­do il pro­prio sta­to, con­sid­er­a­to che non si fan­no tam­poni a tap­peto, diviene poten­zial­mente una bom­ba bio­log­i­ca”.

“Cosa aspet­ta l’Ama a pro­cedere allo svuo­ta­men­to? Che posizione prende la sin­da­ca Rag­gi rispet­to a un annoso prob­le­ma che Roma Cap­i­tale non è sta­ta in gra­do di risol­vere? Purtrop­po, dopo l’esplosione del­la pan­demia nul­la è più come pri­ma e, se non si pro­ced­erà imme­di­ata­mente ricor­rere­mo alle denunce del caso”, ha con­clu­so il pres­i­dente.

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20