Marino./S. M. Mole. BiblioPop: cibo per mente e palato. La Matriciana

Marino./S. M. Mole. BiblioPop: cibo per mente e palato. La Matriciana

26/02/2020 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1356 volte!

Dopo le parole, i fat­ti. La Matri­ciana: dopo il libro il piat­to


Al soli­to, ha subito affas­ci­na­to tut­ti i pre­sen­ti, quel suo inforchettare l’aneddoto gus­toso, quell’annusare l’odore fra­grante delle parole non culi­nar­ie, ma deposi­tate nei tem­pi degli uomi­ni che, nelle loro vite, han­no per­me­s­so di far nascere, da neces­sità, cibo per nutrir­si, divenu­to pietan­za eccel­sa. Così, lo scrit­tore Mar­co Onofrio ha mostra­to al pub­bli­co di Bib­lioPop, saba­to 22, il libro La Matri­ciana, di Francesco Sen­si, per i tipi di Edi­lazio. Intan­to in aper­tu­ra non era man­ca­to il soli­to gar­bo isti­tuzionale, che non risparmia di entrare nel mer­i­to, del Pres­i­dente Acab, Ser­gio San­ti­nel­li, citan­do par­ti­co­lari che ricon­ducono alla sto­ria del piat­to popo­lare. Allo stes­so modo, Maria Rita Poci­no, per la casa editrice del libro – che in occa­sione dell’evento ha offer­to i volu­mi con un super scon­to per i fre­quen­tari di Bib­lioPop (per chi non lo tro­va negli abit­u­ali scaf­fali che fre­quen­ta, può riv­ol­ger­si a Bib­lioPop per infor­mazioni, prez­zo di cop­er­ti­na 16 euro) – ha ricorda­to come la deci­sione di pub­bli­care il testo, anni addi­etro, ha coin­ciso con la for­tu­na­ta scelta tem­at­i­ca e tem­po­rale, tan­to da assi­cu­rare un buon suc­ces­so agli autori e all’editore. Seg­no, come viene ricorda­to, che si, con la cul­tura si può man­gia­re. Del resto, Mar­co Onofrio ha volu­ta­mente pro­pos­to, met­ten­do al cen­tro del­la sce­na La Matri­ciana, varie con­nes­sioni. Da quel­la dei per­son­ag­gi che sia a liv­el­lo popo­lare, che per inizia­ti­va com­mer­ciale diedero vita, dai trat­turi, alle prime botteghe/osterie/trattorie per offrire a cos­to di popo­lo un piat­to da man­gia­re. Così come, in segui­to per­son­ag­gi, non nec­es­sari­a­mente cuochi, come è sta­to l’esempio di Aldo Fab­rizi o di Ugo Tog­nazzi, han­no ama­to mis­urar­si con la cuci­na e con la matri­ciana. Per questo, men­zio­nan­do i Castel­li romani e le per­son­al­ità, Onofrio ha inser­i­to anche la citazione di testi di Lui­gi Iovi­no, gior­nal­ista e noto scrit­tore di testi stori­ci ed aned­doti­ci sui Castel­li romani, sul Lazio e sul Cin­e­ma (come il suo ulti­mo Ciak si man­gia, pre­sen­ta­to recen­te­mente pro­prio a Bib­lioPop). La decon­tes­tu­al­iz­zazione del­la cit­tad­i­na Ama­trice, rispet­to al nome del piat­to – matri­ciana, e non ama­tri­ciana – non è un togliere, ha spie­ga­to Mar­co Onofrio, ma è un dare un di più di riconosci­men­to alla cit­tà reati­na ama­ta da molti e ver­so la quale nutrire immen­so affet­to sol­i­dale dopo la vicen­da ter­re­mo­to.

Mari­ari­ta Poci­no, Mar­co Onofrio e Ser­gio San­ti­nel­li


Infat­ti, come è sta­to sot­to­lin­eato, la Matri­ciana, ricor­diamo­lo a due­cen­to anni dal­la sua “inven­zione” ha vere radi­ci nel­la cuci­na popo­lare, la pri­ma pas­ta­s­ciut­ta col pomodoro – pri­ma dei ver­mi­cel­li “co le pom­ma­role” -. Gli ideatori, gli osti ama­tri­ciani, da questo libro/ricerca, escono pro­tag­o­nisti asso­lu­ti per aver pro­pos­to il piat­to sem­plice ed essen­ziale: il guan­ciale ama­tri­ciano, lega­to al pomodoro e al pecori­no. Non a caso il gio­co ver­bale pro­pos­to dal­lo scrit­tore ver­so il pub­bli­co, ha vis­to tut­ti vinci­tori.

Mar­co Onofrio


Ha chiesto alla platea Onofrio: guan­ciale o pancetta? Con cipol­la o sen­za? Con pomodoro o sen­za? Con pepe o peper­on­ci­no? Con parmi­giano o pecori­no? E, tut­ti, ma pro­prio tut­ti, han­no dato appun­to, la rispos­ta gius­ta. Sarà per tut­to ciò, il riconosci­men­to delle buone cose che purtrop­po ai nos­tri tem­pi ven­gono rara­mente uti­liz­za­ti, che il rien­tro in sce­na del Pres­i­dente San­ti­nel­li, in chiusura di ser­a­ta, ter­mi­na­ta la con­feren­za di Mar­co Onofrio, ha con­tribuito di nuo­vo a met­tere in pri­mo piano lei, la pro­tag­o­nista asso­lu­ta: la matri­ciana. Che appun­to, è sta­ta servi­ta, apprez­za­ta, bis­sa­ta. Si, saba­to sera 22 , a Bib­lioPop abbi­amo man­gia­to cibo e cul­tura: per la mente e per il pala­to. Alle prossime por­tate.
Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20