CORONAVIRUS, TISO(LABOR): “VICINANZA ALLE COMUNITA’ COLPITE. PER ORA NOSTRE SEDI OPERATIVE”

CORONAVIRUS, TISO(LABOR): “VICINANZA ALLE COMUNITA’ COLPITE. PER ORA NOSTRE SEDI OPERATIVE”

26/02/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 836 volte!

“Nelle scorse ore l’Inps ha dis­pos­to la chiusura delle agen­zie com­p­rese nel­la “zona rossa”, col­pite dal nuo­vo Coro­n­avirus – Covid 19, e ha comu­ni­ca­to la riduzione di alcu­ni servizi nel­la “zona gial­la”. In questo con­testo, il nos­tro patrona­to si sente di riv­ol­gere la più sen­ti­ta vic­i­nan­za e la mas­si­ma sol­i­da­ri­età a tutte comu­nità coin­volte dall’emergenza san­i­taria. Si trat­ta di una situ­azione del­i­ca­ta, che sti­amo seguen­do con grande atten­zione”. Così, in una nota, Carmela Tiso, pres­i­dente del patrona­to Labor, con una rete di centi­na­ia di sedi in tut­ta Italia, pro­mosso e sostenu­to dal­la Con­feu­ro, la Con­fed­er­azione degli agri­coltori europei e del mon­do. Il pres­i­dente Carmela Tiso, poi, sot­to­lin­ea: “Informi­amo tut­ta la cit­tad­i­nan­za che ad oggi le sedi del patrona­to Labor stan­no comunque con­tin­uan­do a svol­gere il pro­prio lavoro con impeg­no e dedi­zione, attra­ver­so appun­ta­men­ti, garan­ten­do la con­ti­nu­ità del servizio, e stan­do vici­no alle istanze del­la nos­tra comu­nità. Ma adot­tan­do tutte le cautele e le pre­scrizioni che il caso in ogget­to richiede: i nos­tri oper­a­tori ci han­no espres­sa­mente enun­ci­a­to la volon­tà di pros­eguire il servizio e noi abbi­amo adot­ta­to tut­ti i provved­i­men­ti che van­no in direzione del­la com­ple­ta tutela del­la salute di lavo­ra­tori e cit­ta­di­ni: dalle con­sulen­ze telem­atiche ad appun­ta­men­ti su richi­es­ta, al fine di evitare affol­la­men­ti all’interno delle nos­tre sedi. Rima­ni­amo vig­ili e for­mal­izzer­e­mo nuovi provved­i­men­ti in caso di ulte­ri­ori svilup­pi legati all’emergenza Coro­n­avirus”.

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20