SANITA’, ASSOTUTELA: “UMBERTO I ALLA DERIVA. INTERVENGA REGIONE”

SANITA’, ASSOTUTELA: “UMBERTO I ALLA DERIVA. INTERVENGA REGIONE”

21/02/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1177 volte!

“Appren­di­amo dal­la stam­pa l’annosa situ­azione che sta viven­do uno degli ospedali più impor­tan­ti d’Europa, il Poli­clin­i­co Umber­to I di Roma, incas­tra­to tra repar­ti chiusi, ambu­lanze ferme e caren­za di per­son­ale san­i­tario. Che, per­al­tro, non ver­rebbe cop­er­ta con assun­zioni di infer­mieri in grad­u­a­to­rie, ben­sì con illogiche ester­nal­iz­zazioni che non risolvono asso­lu­ta­mente il prob­le­ma. Come asso­ci­azione che tutela i cit­ta­di­ni, chiedi­amo alla direzione strate­gi­ca azien­dale dell’Umberto I per­ché con­tinui a ragionare in questo modo, ral­len­tan­do sulle dotazioni organiche e non ren­den­dosi con­to che il pre­sidio noso­comi­co avrebbe bisog­no di inves­ti­men­ti e pro­fes­sion­al­ità imme­di­ate e con­crete. E’ nec­es­saria una inver­sione di rot­ta e aus­pichi­amo che la Regione Lazio esor­ti la direzione gen­erale al fine di rilan­cia­re l’attività oper­a­ti­va dell’Umberto I. Lo chiedono i cit­ta­di­ni, i lavo­ra­tori e le par­ti sociali”.

Così, in una nota, il pres­i­dente di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.