150 ANNI ROMA CAPITALE, ASSOTUTELA: “UN ANNO DI FESTEGGIAMENTI DAL SAPORE ELETTORALE?”

150 ANNI ROMA CAPITALE, ASSOTUTELA: “UN ANNO DI FESTEGGIAMENTI DAL SAPORE ELETTORALE?”

30/01/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 464 volte!

“Appren­di­amo del liti­gio in atto tra il Comune di Roma e il Comi­ta­to Roma 150 in mer­i­to alle cel­e­brazioni del sec­o­lo e mez­zo di Roma Cap­i­tale d’Italia. E con scon­cer­to e sor­pre­sa osservi­amo che la sin­da­ca Vir­ginia Rag­gi vuole iniziare i fes­teggia­men­ti addirit­tura un anno pri­ma. Una deci­sione ambigua e, a nos­tro giudizio, dal sapore elet­torale vis­to e con­sid­er­a­to che pro­prio nel 2021, anno dei 150 anni di Roma Cap­i­tale, la cit­tà andrà alle urne. Dunque, i grilli­ni si guardereb­bero bene inizian­do le danze con 12 mesi di anticipo, mag­a­ri sfrut­tan­do il ritorno di immag­ine e con­sen­so che porterebbe la man­i­fes­tazione. Invi­ti­amo la sin­da­ca Rag­gi a tornare sui pro­pri pas­si, chiaren­do una situ­azione che già sta cau­san­do polemiche a non finire”.

Così, in una nota, il pres­i­dente dell’associazione Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20