ESANATOGLIA, INTEGRAZIOLE E SOLIDARIETA NELL’ORTO IN COMUNE. LA SODDISFAZIONE DI COMUNE E TULIPANO BIANCO APS

ESANATOGLIA, INTEGRAZIOLE E SOLIDARIETA NELL’ORTO IN COMUNE. LA SODDISFAZIONE DI COMUNE E TULIPANO BIANCO APS

29/01/2020 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 930 volte!

Non si fer­ma l’azione sociale e sol­i­dale de “Il Tuli­pano Bian­co Aps” ad Esanatoglia, uno dei comu­ni del mac­er­atese col­pi­to dal sis­ma del 2016. L’associazione rap­p­re­sen­ta­ta dal pres­i­dente Francesco Gior­dani entra nel vivo con l’iniziativa di pro­mozione sociale “Orto in Comune”, inau­gu­ra­to lo scor­so 24 set­tem­bre pres­so la Casa di riposo “San­ta Maria Mad­dale­na”, alla pre­sen­za, tra gli altri, del sin­da­co di Esanatoglia, Lui­gi Nazareno Bar­toc­ci, dell’assessore ai Servizi Sociali e For­mazione del Comune di Esanatoglia, Deb­o­ra Brug­no­la, e del pres­i­dente dell’associazione “Il Tuli­pano Bian­co”, Francesco Gior­dani. Che sot­to­lin­ea sod­dis­fat­to: “Ques­ta inizia­ti­va per noi è molto impor­tante per­ché pro­muove i dirit­ti umani in tut­ti i suoi aspet­ti, in par­ti­co­lare negli ambiti rel­a­tivi alla salute, inte­grazione, ambi­ente e lavoro. In par­ti­co­lare, si perseguono final­ità di sol­i­da­ri­età sociale, ma soprat­tut­to – dice Gior­dani — si sta­bilis­cono rap­por­ti per­son­ali capaci di edu­care e far crescere i cit­ta­di­ni in situ­azioni di par­ti­co­lare dis­a­gio sogget­ti­vo e sociale, aven­do un’attenzione par­ti­co­lare ver­so situ­azioni di bisog­no pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio. I sogget­ti indi­vid­uati per lo svol­gi­men­to del prog­et­to sono due per­sone in una situ­azione di bisog­no. Fin da subito c’è sta­to un grande riscon­tro pos­i­ti­vo nell’attività svol­ta dai due oper­a­tori che si sono impeg­nati con pre­ci­sione e spon­taneità a curare l’orto e il gia­rdi­no all’aria aper­ta”. Francesco Gior­dani, poi, con­tin­ua: “Vor­rem­mo ringraziare il Fon­do di Benef­i­cen­za di Inte­sa San Pao­lo, che ha cre­du­to come noi nel prog­et­to riconoscen­do­ci un con­trib­u­to impor­tante per la con­cretiz­zazione di Orto in Comune”.
Sod­dis­fazione è sta­ta espres­sa dal­la ammin­is­trazione comu­nale di Esanatoglia: “Gra­zie all’importante con­trib­u­to de “Il Tuli­pano Bian­co” – aggiunge il vicesin­da­co Deb­o­ra Brug­no­la -, è pos­si­bile oggi real­iz­zare l’obiettivo che ha a cuore l’Amministrazione Comu­nale, vale a dire real­iz­zare fat­ti­va­mente la pro­mozione dei dirit­ti umani, la pro­mozione del­lo svilup­po e del­la tutela dell’assistenza sociale, nonché del­la pro­mozione di una cul­tura alla sol­i­da­ri­età e dell’agricoltura sociale. L’Orto che viene cura­to con per­izia dai due oper­a­tori è bel­lo e rigoglioso e ha anche un effet­to pos­i­ti­vo sug­li ospi­ti del­la Casa di Riposo, i quali si dimostra­no feli­ci nel con­tat­to con la natu­ra. Il verde che cir­con­da la strut­tura aiu­ta gli ospi­ti ad affrontare la gior­na­ta con seren­ità per­ché infonde cor­ag­gio e sti­mo­la l’ottimismo”. Anche il coin­vol­gi­men­to delle scuole medie nell’esecuzione del Prog­et­to sta rap­p­re­sen­tan­do un ruo­lo impor­tante, per­ché è sta­to pos­si­bile pro­muo­vere le attiv­ità prog­et­tuali, attra­ver­so momen­ti di con­di­vi­sione con gli oper­a­tori, con i bam­bi­ni e con gli anziani. “L’orto è il luo­go magi­co dove si impara­no, sen­za accorg­ersene, la geome­tria, la botan­i­ca, la cuci­na, la pit­tura, l’ecologia e la gioia di vivere”, spie­gano in coro l’amministrazione comu­nale di Esanatoglia e il Tuli­pano Bian­co.