Economia civile, il Gal Castelli Romani e Monti Prenestini incontra le aziende del territorio a Zagarolo

Economia civile, il Gal Castelli Romani e Monti Prenestini incontra le aziende del territorio a Zagarolo

28/01/2020 0 Di Fabio Orfei

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 518 volte!

Il GAL Castel­li Romani e Mon­ti Pren­es­ti­ni, insieme alla CNA Roma e all’XI Comu­nità Mon­tana, ha orga­niz­za­to un incon­tro con gli impren­di­tori del ter­ri­to­rio per illus­trare le oppor­tu­nità e le moti­vazioni legate all’adesione al Dis­tret­to dell’Economia Civile.

L’appuntamento è per mart­edì 4 feb­braio alle 17 pres­so lo Spazio Atti­vo di Zagaro­lo in Piaz­za Indipen­den­za, 18.

Il GAL Castel­li Romani e Mon­ti Pren­es­ti­ni ha ader­i­to al Dis­tret­to dell’Economia Civile e approva­to il Man­i­festo dei Val­ori a sosteg­no di un sis­tema eco­nom­i­co sosteni­bile e inclu­si­vo che si sta dif­fonden­do in tut­ta Italia. In par­ti­co­lare il GAL mette a dis­po­sizione del ter­ri­to­rio lo stru­men­to delle Comu­nità di prog­et­to per favorire forme inno­v­a­tive di coop­er­azione per la ges­tione del tur­is­mo, la val­oriz­zazione di prodot­ti tipi­ci locali e l’inclusione sociale.

“Attra­ver­so lo stru­men­to delle Comu­nità di prog­et­to – spie­ga il Pres­i­dente del GAL Castel­li Romani e Mon­ti Pren­es­ti­ni, Ste­fano Bertuzzi – vogliamo met­tere a dis­po­sizione del ter­ri­to­rio uno stru­men­to utile per favorire forme inno­v­a­tive di coop­er­azione per la ges­tione del tur­is­mo, la val­oriz­zazione di prodot­ti tipi­ci locali e l’inclusione sociale”.

A questo pri­mo incon­tro ded­i­ca­to alle aziende del ter­ri­to­rio seguirà a mar­zo l’attivazione di tavoli di lavoro tem­ati­ci a cui parteciper­an­no ammin­is­tra­tori, rap­p­re­sen­tan­ti dell’associazionismo e impren­di­tori del ter­ri­to­rio che con­tribuiran­no alla con­di­vi­sioni di prog­et­tual­ità e alle impostazioni delle attiv­ità per la futu­ra set­ti­mana dell’Economia civile dei Castel­li Romani e dei Mon­ti Pren­es­ti­ni che ver­rà orga­niz­za­ta a mag­gio. Temi che saran­no cen­trali nel­la futu­ra pro­gram­mazione euro­pea 2021/2027.