AMA: senza il bilancio 2017 chiusura negativa del 2019

AMA: senza il bilancio 2017 chiusura negativa del 2019

03/01/2020 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1622 volte!

“Spe­ri­amo che le notizie di stam­pa che dareb­bero AMA in stal­lo e impos­si­bil­i­ta­ta a chi­ud­ere il bilan­cio con­sun­ti­vo del 2017 siano false. Sarebbe una brut­ta fine dell’anno per i lavo­ra­tori, che peg­gior­erebbe un cli­ma di incertez­za in cui pesano con­dizioni di lavoro ormai intoller­a­bili. All’appello man­cano i due prin­ci­pali impeg­ni pre­si da Ste­fano Zaghis al suo inse­di­a­men­to: la con­clu­sione dell’iter sul piano assun­zionale da portare a ter­mine entro la fine di novem­bre e, appun­to, il bilan­cio del 2017, da approvare entro la fine del 2019”. Così in una nota Natale Di Cola, Seg­re­tario del­la Cgil di Roma e del Lazio, e Gian­car­lo Cen­cia­rel­li, Seg­re­tario Gen­erale del­la Fp Cgil di Roma e del Lazio.        

 

“Sono già pas­sati tre mesi dall’insediamento del nuo­vo ammin­is­tra­tore uni­co e sulle ques­tioni più urgen­ti non reg­is­tri­amo pas­si in avan­ti. Inoltre – aggiun­gono i due sin­da­cal­isti – sono ferme le relazioni sin­da­cali, una cir­costan­za che ci pre­oc­cu­pa e che spe­ri­amo ven­ga smen­ti­ta a gen­naio, quan­do ci atten­di­amo una ripresa del dial­o­go. Ma una ripresa vera, con risposte e atti con­creti”.
Con­di­vi­di: