Marino. Discarica Falcognana: No ai rifiuti di Roma. Ma non prendiamoci in giro: nessuno, né M5S, né PD, né Destre muovono un dito per stoppare rifiuti speciali pericolosi che arrivano ogni giorno!

Marino. Discarica Falcognana: No ai rifiuti di Roma. Ma non prendiamoci in giro: nessuno, né M5S, né PD, né Destre muovono un dito per stoppare rifiuti speciali pericolosi che arrivano ogni giorno!

05/12/2019 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2516 volte!

“Noi comu­nisti – dichiara Mau­ro Avel­lo, del­la seg­rete­ria del PCI di Mari­no e por­tav­oce di “Essere Mari­no” la coal­izione di sin­is­tra in costruzione nel­la cit­tà del vino — ricor­diamo bene tut­to il moto spon­ta­neo, poi rag­gi­ra­to dal­la destra palozziana e non solo, che alzò il muro del NO con­tro la scelta di far giun­gere in dis­car­i­ca a Falcog­nana i rifiu­ti di Roma. Fu un bene? Cer­to non far cat­a­pultare ton­nel­late di immon­dizia su una porzione di ter­ri­to­rio, for­mal­mente del Comune di Roma, ma a pochissi­mi chilometri da S. Maria delle Mole e Frat­toc­chie, come da Cas­tel di Leva/Porta medaglia (Roma), ha evi­ta­to comunque le con­troindi­cazioni che ben conos­ci­amo, per altri ver­si, per il sito di Ron­cigliano ad Albano.”. Quin­di, il diri­gente comu­nista con­tin­ua ad illus­trare gli appro­fondi­men­ti del tema fat­to nelle riu­nioni del PCI mari­nese: “Tut­tavia, oltre la pochez­za politi­co-ammin­is­tra­ti­va che allo­ra (destra, PD e M5S) fu mes­sa in cam­po, tan­to che oggi si tor­na ad agitare la bandiera “dell’emergenza”, nes­suno prese in con­sid­er­azione due nos­tre indi­cazioni. Che sono anco­ra lì, e valide anco­ra oggi. La pri­ma: a chi agi­ta­va la piaz­za inti­man­do il “peri­co­lo” del­la puz­za che sarebbe giun­ta fino alle case… Per car­ità i male odori sono sem­pre fas­tidiosi, noi indicam­mo che la peri­colosità, comunque non risiede­va nei cat­tivi odori o in inquina­men­ti a venire dell’immondizia. Infat­ti, sosteneva­mo, come oggi, che la peri­colosità vera viene dal­la Falcog­nana attuale: che è dis­car­i­ca fun­zio­nante di rifiu­ti spe­ciali e peri­colosi. Alcu­ni, addirit­tura, clas­si­fi­cati come sec­re­tati.”.

Mau­ro Avel­lo, por­tav­oce del­la coal­izione in costruzione “Essere Mari­no”


Quin­di sull’allarme e l’emergenza pun­ta il dito: “Allo­ra, chiedi­amo, a tutte le ani­me belle, a tut­ti i con­siglieri region­ali che fan­no passerel­la, ai par­la­men­tari che si inca­te­nano per due minu­ti: lo pro­muovete un atto ammin­is­tra­ti­vo per sospendere, e suc­ces­si­va­mente bonifi­care, il sito Falcog­nana, cir­ca i con­fer­i­men­ti di rifiu­ti spe­ciali e peri­colosi? La sec­on­da indi­cazione: a chi pen­sa che l’alternanza nell’amministrare i Comu­ni, la Provincia/Città Met­ro­pol­i­tana, la Regione, sia una sor­ta di dazio per dire no dall’opposizione e si quan­do si gov­er­na cir­ca i temi “sem­pre emer­gen­ziali” dell’immondizia, noi comu­nisti opponi­amo – ora come allo­ra – la richi­es­ta di una ses­sione di con­fron­to vero, fat­to nelle isti­tuzioni e con i cit­ta­di­ni pro­tag­o­nisti in assem­blee ter­ri­to­ri­ali (sen­za fasul­li coin­vol­gi­men­ti istan­ta­nei coi clic di mouse davan­ti a com­put­er anon­i­mi), dove offrire conoscen­ze sul ciclo dei rifiu­ti che, par­tendo dal­la scelta cer­ta, ide­o­log­i­ca direm­mo, del­la dif­feren­zi­azione e del riu­so, por­ti a fare a meno del sot­ter­ra­men­to dell’ultimo scar­to.”. “Per questo – con­clude Mau­ro Avel­lo — intan­to che in modo emozionale e bar­baro, si gal­leg­gia sul­la spuma d’onda con­tro la bus­ta di immon­dizia, qual­cuno sen­sato, mag­a­ri con respon­s­abil­ità isti­tuzionale e di gov­er­no, può evitar­ci nuovi qualun­quis­mi amman­tati da destra o da fal­sa sin­is­tra per aiutare tut­ta la comu­nità a crescere, fare cul­tura sul tema e risol­vere davvero? Il Par­ti­to Comu­nista Ital­iano di Mari­no è ampia­mente disponi­bile a questo. Ricor­date: la Falcog­nana è peri­colosa oggi, non se arriverà ulte­ri­ore immon­dizia!
Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20