Marino/Roma. Attivo regionale per confermare Unità dei Comunisti: mettere grandi energie per Sinistra di Opposizione

Marino/Roma. Attivo regionale per confermare Unità dei Comunisti: mettere grandi energie per Sinistra di Opposizione

28/11/2019 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2106 volte!

Atti­vo regionale dei Comu­nisti a Mari­no


Nep­pure gli acquaz­zoni che imper­ver­sano in tut­to il Lazio han­no intimid­i­to le decine di attivisti comu­nisti che si sono dati appun­ta­men­to ieri a Mari­no per appro­fondire due ques­tioni: la con­fer­ma e la bar­ra fer­ma del lavoro di Ricostruzione del Par­ti­to Comu­nista Ital­iano impeg­na­to a Unire i Comu­nisti pur nel­la loro diver­sità. La sec­on­da ques­tione, con­se­quen­ziale e di inves­ti­men­to di molte energie – intel­let­tuali ed orga­niz­za­tive – è la buona rius­ci­ta dell’appuntamento nazionale a Roma per saba­to 7 dicem­bre del­la Sin­is­tra di Oppo­sizione. Sin­is­tra Ant­i­cap­i­tal­ista, Par­ti­to Comu­nista Lavo­ra­tori, Par­ti­to Comu­nista Ital­iano, ma anche Rifon­dazione Comu­nista, La Cit­tà Futu­ra e tante altre sogget­tiv­ità comu­niste, saran­no pre­sen­ti “all’appuntamento che si pre­figge – come ha sot­to­lin­eato la relazione di Oreste del­la Pos­ta, seg­re­tario regionale del Lazio – di essere rifer­i­men­to e mostrare alle tante lotte sociali, da quelle operaie, a quelle delle per­iferie e delle cit­tà, a quelle dei gio­vani (sar­dine incluse), che al Gov­er­no dan­noso e a servizio di padroni e cap­i­tal­is­mo nazionale e inter­nazionale, noi opponi­amo lot­ta polit­i­ca e sociale e pro­poste alter­na­tive.”. “Non è affat­to vero – ha rac­chiu­so nel pro­prio inter­ven­to con­clu­si­vo Ugo Moro del­la seg­rete­ria nazionale – che l’opposizione in Italia sia la Lega e la destra. Loro sono la parte retri­va ed ever­si­va che pro­pon­gono la stes­sa “cura” di quel­li al Gov­er­no: sia in mate­ria eco­nom­i­ca che del­la democrazia nel­la soci­età”. Infat­ti, sia i rela­tori che il dibat­ti­to han­no cen­tra­to “gli argo­men­ti alter­na­tivi a Gov­er­no e destre che la Sin­is­tra di Oppo­sizione che si fonderà come pat­to e mobil­i­tazione uni­taria da saba­to 7 al Teatro dei Servi in Roma (ore 10.00) evi­den­ziano: La ques­tione del­la dife­sa del­la Cos­ti­tuzione (autono­mia dif­feren­zi­a­ta, legge elet­torale, autono­mia sin­da­cale); la ques­tione eco­nom­i­ca (nazion­al­iz­zazioni Ilva Ali­talia, pro­gram­mazione eco­nom­i­ca e pre­ven­zione); la ques­tione NATO (spese mil­i­tari e rien­tro dei diec­im­i­la sol­dati ital­iani in molti Pae­si nel mon­do); la dife­sa del wel­fare e san­ità (pen­sioni, fis­co pro­gres­si­vo, servizi san­i­tari gra­tu­iti); la scuo­la e la ricer­ca (inves­ti­men­ti sulle future gen­er­azioni e sul sis­tema Italia delle eccel­len­ze reali dei ter­ri­tori); l’ambiente (sia ques­tione cli­ma che pre­ven­zione nel­la ges­tione del ter­ri­to­rio in chi­ave di sal­va­guardia idro­ge­o­log­i­ca)”. Tut­to questo, a con­clu­sione del­la ser­a­ta di con­fron­to e orga­niz­za­ti­vo, ha avu­to come epi­l­o­go la forte con­di­vi­sione a garan­tire la parte­ci­pazione sul­la piattafor­ma e sul­la scelta uni­taria dei diri­gen­ti inter­venu­ti che han­no assun­to, ognuno per la pro­pria parte di orga­niz­zazione ter­ri­to­ri­ale, l’impegno a garan­tire una grande pre­sen­za saba­to 7 a Roma. “I comu­nisti del Lazio ci saran­no – dice del­la Pos­ta – e soprat­tut­to vogliono esser­ci. Con una grande, con­vin­ta volon­tà uni­taria”.
Con­di­vi­di:
error0