VENEZIA, ASSOTUTELA: “BENE CONTRIBUTI PER POPOLAZIONE COLPITA”

VENEZIA, ASSOTUTELA: “BENE CONTRIBUTI PER POPOLAZIONE COLPITA

18/11/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 918 volte!

Già all’indomani dell’emergenza mal­tem­po e dei con­seguen­ti dan­ni alla cit­tà di Venezia, ques­ta asso­ci­azione ave­va aus­pi­ca­to che le isti­tuzioni pre­poste pro­cedessero con la cristal­liz­zazione imme­di­a­ta dei mutui e lo stop alle imposte comu­nali e nazion­ali per le famiglie e le attiv­ità com­mer­ciali col­pite: un atto di buon­sen­so ma anche di vic­i­nan­za in un momen­to com­pli­ca­to e dif­fi­cile. Abbi­amo in queste ore che, tra le mis­ure con­tenute nell’ordinanza che ha affida­to al sin­da­co di Venezia il ruo­lo di com­mis­sario per l’emergenza acqua alta, ci sarebbe anche la sospen­sione dei mutui per un anno delle abitazioni che si sono dovute abban­donare o delle attiv­ità com­mer­ciali ed eco­nomiche svolte al loro inter­no. E sarebbe pre­vis­to inoltre un con­trib­u­to per chi ha avu­to la casa inag­i­bile a causa del­la marea e tro­verà autono­ma­mente una sis­temazione abi­ta­ti­va. Si trat­ta di pri­mi pas­si impor­tan­ti che ci auguri­amo non si per­dano nei mean­dri buro­crati­co-ammin­is­tra­tivi e al con­trario siano subito con­cretiz­za­ti. È nec­es­sario pas­sare imme­di­ata­mente dal­la teo­ria alla prat­i­ca, soste­nen­do la comu­nità veneziana”.

Così, in una nota, il pres­i­dente di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to, e le vice pres­i­den­ti, Car­ol Mar­i­ta­to ed Emanuela Mar­i­ta­to.