Roma. Il PCI per la Siria e l’internazionalismo. Assemblea pubblica al Quadraro.

Roma. Il PCI per la Siria e l’internazionalismo. Assemblea pubblica al Quadraro.

06/11/2019 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 878 volte!


Roma. PCI: Siria ha dirit­to a tut­ta la pro­pria indipen­den­za.
La qua­si usci­ta di sce­na degli USA mostra, come in sudamer­i­ca, che l’imperialismo può essere com­bat­tuto.
I Comu­nisti del Lazio dopo aver con­dan­na­to l’aggressione mil­itare del­la Turchia di Erdo­gan alle milizie curde e l’invasione del ter­ri­to­rio del legit­ti­mo sta­to sovra­no del­la Repub­bli­ca di Siria, oggi si unis­cono alle giuste aspet­ta­tive del popo­lo siri­ano e dell’indipendenza sal­va­guar­da­ta di ques­ta realtà. Il pres­i­dente USA Don­ald Trump ave­va sostanzial­mente dato il suo via lib­era alla Turchia, inizian­do il rapi­do ritiro delle truppe amer­i­cane stanzi­ate nel nord del­la Siria. I bom­bar­da­men­ti turchi con­tro la popo­lazione civile e le milizie dell’YPG (Unità di Autod­ife­sa Popo­lare) han­no cre­ato una situ­azione gravis­si­ma. Ma ora, anche gra­zie al ruo­lo pos­i­ti­vo del­la Rus­sia, ben altro sce­nario si va affer­man­do. L’esercito rego­lare siri­ano del Pres­i­dente Assad si è schier­a­to a fian­co delle milizie curde per fer­mare l’invasione e lo stes­so le unità mil­i­tari russe pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio. La fol­lia nazion­al­ista di Erdo­gan e la fel­lonia dell’imperialismo USA sono pres­sochè disin­nescate. Anche se occorre tenere anco­ra alta la guardia. I comu­nisti del Lazio sono a fian­co del popo­lo cur­do e del gov­er­no siri­ano, per­ché vengano riconosciute le legit­time richi­este di autono­mia dei popoli cur­di di Siria, Turchia, Iraq, Iran, e per­ché in Siria si pos­sa ripristinare quel cli­ma laico di con­viven­za civile tra le varie cul­ture e reli­gioni, e di riconosci­men­to dei dirit­ti delle donne pre-esistente agli attac­chi delle for­mazioni ter­ror­iste islamiste.
Del resto, assis­ti­amo, nel mon­do, all’aggressione con­tin­ua di un impe­ri­al­is­mo USA, a volte strisciante, altre volte man­i­festo, teso sem­pre a ripro­porre il sis­tema cap­i­tal­is­ti­co nei sin­goli Pae­si. Quan­do i popoli pren­dono coscien­za e le nazioni vogliono scegliere il pro­prio des­ti­no, allo­ra c’è reazione. Così sta acca­den­do in tut­to il sudamer­i­ca che persegue idee social­iste, così nel resto del globo in Medio Ori­ente. Invi­ti­amo tutti/e i sin­ceri demo­c­ra­ti­ci e le sin­cere demo­c­ra­tiche all’appuntamento orga­niz­za­to per saba­to 16 novem­bre, alle ore 17.00 in via Opi­ta Oppio 24 (Quadraro), pres­so l’Associazione “E. Berlinguer” a Roma. Inter­ver­ran­no: Oreste del­la Pos­ta, seg­re­tario regionale PCI Lazio; Mim­mo Dieni, del­la seg­rete­ria regionale; Ouday Ramadam gior­nal­ista ita­lo-siri­ano; Bas­sam Saleh, gior­nal­ista palesti­nese; Gior­gio Bianchi reporter doc­u­men­tarista; Francesco Vale­rio del­la Croce, del­la seg­rete­ria nazionale del PCI.