ROMA/FROSINONE. Confronto a Sinistra promosso dal PCI. “Conferme e assenze inspiegabili” dice Oreste della Posta.

ROMA/FROSINONE. Confronto a Sinistra promosso dal PCI. “Conferme e assenze inspiegabili” dice Oreste della Posta.

13/10/2019 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1331 volte!

Appun­ta­men­to uni­tario a sin­is­tra in Umbria. Un fat­to.


“Ques­ta è la lin­ea perse­gui­ta, pro­pos­ta tenace­mente: unità nel­la diver­sità. Che, tradot­to, vuol dire che per noi è impor­tan­tis­si­ma l’unità dei comu­nisti ovunque essi siano orga­niz­za­ti, ma guai a chi inten­desse l’unità come annes­sioni o sub­al­ter­nità varie! No, noi ami­amo e pratichi­amo l’unità, col mas­si­mo rispet­to dovu­to pro­prio delle diver­sità. Oltre questo, vuol dire anche che il con­fron­to sui gran­di temi, siano essi di liv­el­lo inter­nazionale, di liv­el­lo teori­co, o di pro­gram­ma di lotte e pro­poste, vive del­la stes­sa metodolo­gia.”. Così è sta­ta aper­ta l’iniziativa pub­bli­ca pres­so il Con­siglio Provin­ciale di Frosi­none, ven­erdì 11. “Ripen­sare il ruo­lo del­la sin­is­tra alla luce dei nuovi sce­nari politi­ci”, è il tema che ha vis­to impeg­nati molte for­mazioni politiche del­la galas­sia del­la sin­is­tra ital­iana, del­la provin­cia di Frosi­none, oltre a tante per­sone comu­ni, in un incon­tro appas­sion­ate e inter­es­sante sia per il numero di inter­ven­ti che per la qual­ità degli stes­si. Da cui il giudizio pos­i­ti­vo del seg­re­tario provin­ciale del PCI Bruno Bar­bona. In par­ti­co­lare, sono intevenu­ti Giammar­co Capogna di “Pos­si­bile” affer­man­do che “a liv­el­lo locale è gius­to fare inizia­tive insieme par­tendo dal­la san­ità e dall’inquinamento del fiume Sac­co”. Rug­giero , del­la Direzione del PSI,ha
det­to: ”soste­ni­amo il Gov­er­no e la Regione, ma sui temi locali siamo dis­posti a col­lab­o­rare”. Pri­et­to, area di Sin­is­tra Ital­iana, ha affer­ma­to che :” è otti­ma l’iniziativa, ed invi­to tut­ti a parte­ci­pare all’ incon­tro del 2o otto­bre a Ser­rone”. Angeli­no Lof­fre­di, dei Comi­tati del­la San­ità Pub­bli­ca ha apprez­za­to lo sfor­zo uni­tario del PCI. Nelle con­clu­sioni Ugo Moro, del­la seg­rete­ria nazionale del PCI ha indi­ca­to i temi per future mobil­i­tazioni : con­tro l’ag­gres­sione tur­ca alla Siria, per la dife­sa del­la democrazia, con­tro la rifor­ma regionale, per l’ambiente e il lavoro. “Nonos­tante il nos­tro impeg­no, che con­tinuiamo, nonos­tante le buone risposte, nonos­tante la buona intro­duzione del com­pag­no Bruno Bar­bona all’incontro, in con­sid­er­azione dlla grave situ­azione in cui ver­sa il Paese e i lavo­ra­tori e i meno abbi­en­ti in par­ti­co­lare, è grave e ingius­ti­fi­ca­bile l’assenza di Rion­dazione Comu­nista, di PC e di Potere al Popo­lo.” Così ha com­men­ta­to il dopo inizia­ti­va Oreste del­la Pos­ta seg­re­tario regionale del PCI Lazio.