TERAMO, CARAMANICA(RA): “CANE UCCISO E’ TRAGEDIA. TROVARE COLPEVOLI”

TERAMO, CARAMANICA(RA): “CANE UCCISO E’ TRAGEDIA. TROVARE COLPEVOLI

04/10/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 743 volte!

Reputi­amo asso­lu­ta­mente orri­bile e dis­umano quan­do accadu­to in zona Colle di Mez­zo, a Mor­ro d’Oro – in provin­cia di Ter­amo – dove una cuc­ci­o­la di cane, Can­dy il suo nome, è sta­ta ammaz­za­ta a bas­to­nate e get­ta­ta tra i cas­sonet­ti dei rifiu­ti. Un episo­dio tragi­co, che Riv­o­luzione Ani­mal­ista con­dan­na con forza, espri­men­do vic­i­nan­za e sol­i­da­ri­età alla famiglia che la accu­d­i­va ogni giorno con amore e pas­sione. Situ­azione aggra­va­ta anco­ra più dal fat­to che Can­dy si pren­de­va a sua vol­ta cura del­la padrona mala­ta. Anche per ques­ta ragione, questo episo­dio di vio­len­za, l’ennesimo nei con­fron­ti degli ani­mali, acquista anco­ra più grav­ità: aus­pichi­amo che se qual­cuno ha vis­to, par­li e denun­ci, così che si pos­sano aiutare le autorità pre­poste a fare luce e a trovare gli autori del gesto, che dovran­no essere con­dan­nati a una pena esem­plare. Quan­to accadu­to a Mor­ro d’Oro con­fer­ma, inoltre, come l’Italia, dal pun­to di vista prati­co e giuridi­co, sia anco­ra trop­po indi­etro nel­la tutela dei nos­tri ami­ci ani­mali. Bas­ta osser­vare le norme, spes­so rimaste inap­pli­cate, che preve­dono pene trop­po leg­gere ver­so chi com­mette mal­trat­ta­men­ti nei con­fron­ti degli ani­mali. Man­ca, inoltre, qual­si­asi for­ma di pre­ven­zione: un con­testo che per­me­tte a tan­ti delin­quen­ti di com­met­tere mal­trat­ta­men­ti e rimanere impuni­ti”.

Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to Riv­o­luzione Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca.

(Fonte Foto www.ilmessaggero.it)