A Frascati protagonista l’enogastronomia locale con la “Fiera dei Sapori”

A Frascati protagonista l’enogastronomia locale con la “Fiera dei Sapori”

21/09/2019 0 Di Fabio Orfei

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 636 volte!

Nel­la pri­ma gior­na­ta del­la ‘Fiera dei Sapori’ a Fras­cati, even­to ded­i­ca­to alla gas­trono­mia, ai vini e ai cibi di pro­duzione locale, cura­to da Mag­no­lia e Castel­li Expe­ri­ence, che dal 20 al 22 di Set­tem­bre si svolge in Piaz­za San Pietro e lun­go la Passeg­gia­ta panoram­i­ca, le reti di pro­dut­tori sal­go­no alla rib­al­ta e fan­no per­cepire l’importanza dell’associarsi, del rap­p­re­sentare le realtà più aut­en­tiche del­lo svilup­po pos­si­bile e sosteni­bile nel ter­ri­to­rio, attra­ver­so prog­et­ti reali che avvic­i­nano i cit­ta­di­ni e il pub­bli­co a conoscere e scegliere le risorse ali­men­ta­ri e gas­tro­nomiche storiche locali.

 

La Con­dot­ta Slow Food di Fras­cati e Terre Tus­colane è lieta di pot­er svol­gere un ruo­lo da pro­tag­o­nista in ques­ta nuo­va edi­zione del­la ‘Fiera dei Sapori’ a Fras­cati — dichiara il Fidu­cia­rio del­la Con­dot­ta, Ste­fano Asaro - por­tan­do l’es­pe­rien­za del prog­et­to inter­nazionale ‘Mer­cati del­la Ter­ra’ con la ven­di­ta diret­ta, da parte di numerosi arti­giani del cibo e tes­ti­moni delle pro­duzioni locali. Ques­ta non è l’u­ni­ca grande novità che porter­e­mo, poiché nel pro­gram­ma sono pre­sen­ti anche diver­si ‘Lab­o­ra­tori’, cioè momen­ti di assag­gio e conoscen­za dei prodot­ti enogas­tro­nomi­ci, che si real­izzer­an­no in alter­nan­za con quel­li del­la rete d’im­pre­sa Terre Ospi­tali, l’al­tra realtà orga­niz­za­ta e atti­va nel ter­ri­to­rio castel­lano, per lan­cia­re in piena sin­er­gia un mes­sag­gio di cor­ret­to acquis­to e con­sumo del cibo quo­tid­i­ano, locale, stori­co, sano e squisi­to. Ringrazi­amo la ‘Fiera dei Sapori’ per l’op­por­tu­nità di rap­p­re­sentare l’ele­men­to inno­v­a­ti­vo e cul­tur­ale, in cam­po ali­menta­re e gas­tro­nom­i­co, che con piacere e respon­s­abil­ità cercher­e­mo di svol­gere al meglio.     

 

Terre Ospi­tali pros­egue nel­la pro­pria attiv­ità di recu­pero delle vec­chie tradizioni, nel­la ricer­ca delle eccel­len­ze e nel­la loro val­oriz­zazione e li rac­con­ta, quest’anno anche alla ‘Fiera dei Sapori’ parte­ci­pan­do con gli oper­a­tori asso­ciati e con le tes­ti­mo­ni­an­za nei pro­pri lab­o­ra­tori.

In ques­ta edi­zione — dice il pres­i­dente del­la rete Maria Regi­na Bor­to­la­to — insieme alla Con­dot­ta Slow Food rap­p­re­sen­ti­amo il grande momen­to di inno­vazione ed evoluzione, per­ché nei nos­tri lab­o­ra­tori rac­con­ter­e­mo non solo i prodot­ti ma anche la loro sto­ria e la loro evoluzione nel tem­po. Cercher­e­mo di trasmet­tere l’orgoglio del nos­tro pas­sato ma anche una ten­sione ver­so un futuro sem­pre più riv­olto alla qual­ità e all’ospitalità.

Con­di­vi­di:
error0