Marino: anziani e bambini nell’impegno degli assessori Cerro e Tiberi

Marino: anziani e bambini nell’impegno degli assessori Cerro e Tiberi

19/09/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 739 volte!

UNA GIORNATA CON I NONNI” 6° EDIZIONE

Fondamentale il valore e il ruolo che i nonni ricoprono in questo periodo storico” afferma l’Assessore Cerro

 

Si è svol­ta con grande parte­ci­pazione la ses­ta fes­ta ded­i­ca­ta ad ”Una Gior­na­ta con i Non­ni” lo scor­so 14 e 15  Set­tem­bre pres­so il gia­rdi­no di Piaz­za­le degli Eroi a Mari­no.
Ques­ta fes­ta volu­ta ed orga­niz­za­ta dal Cen­tro Anziani di Mari­no Cen­tro è sta­ta inclusa nel pro­gram­ma “Estate Sol­i­dale …con­tin­ua” 2019 del Comune di Mari­no, che ha con­tribuito alla real­iz­zazione del­la ses­ta edi­zione insieme ad altre realtà mari­ne­si.

La due giorni è sta­ta carat­ter­iz­za­ta da tante inizia­tive: quelle ludiche con svariati tornei, quel­la reli­giosa con la Mes­sa cel­e­bra­ta all’aperto da Don Fausti­no del­la Par­roc­chia del­la San­tis­si­ma Trinità, quelle musi­cali con bal­li di grup­po e quelle moto­rie con ani­mazione tra non­ni e nipoti ed infine quelle culi­nar­ie con la con­di­vi­sione di piat­ti tradizion­ali locali e stranieri real­iz­za­ti da tante per­sone che han­no volu­to rap­p­re­sentare la loro prove­nien­za d’origine, insom­ma una fes­ta per tut­ti i gusti inseri­ta in uno sce­nario sug­ges­ti­vo.

L’Assessore alle Politiche Sociali Bar­bara Cer­ro, pre­sente alla Mes­sa e alla pre­mi­azione dei tornei, ha ringrazi­a­to pub­bli­ca­mente le per­sone pre­sen­ti e tutte quelle che si sono adop­er­ate per la rius­ci­ta del­la fes­ta, in par­ti­co­lare la Pres­i­dente del Cen­tro Anziani di Mari­no Antonel­la Con­soli, che sta por­tan­do avan­ti un prog­et­to ambizioso inizia­to 6 anni fa da Alberi­co Maz­zone a cui è sta­to inti­to­la­to il Cen­tro Anziani da ques­ta Ammin­is­trazione.

Inoltre l’Assessore Cer­ro ha sot­to­lin­eato come sia fon­da­men­tale il val­ore e il ruo­lo che i non­ni rico­prono in questo peri­o­do stori­co nel pren­der­si amorevol­mente cura dei pro­pri nipoti e come sia sta­to deter­mi­nante il coin­vol­gi­men­to di per­sone apparte­nen­ti a diverse gen­er­azioni mari­ne­si e straniere, che in modo inclu­si­vo e sol­i­dale, han­no real­iz­za­to una bel­la pag­i­na di sto­ria di una comu­nità sem­pre in cam­mi­no.

           

MESSAGGIO DI SALUTO DELLASSESSORE ALLE SCUOLE PAOLA TIBERI

In occasione dell’Inizio dell’Anno scolastico 2019/2020

L’Assessore Tiberi :“La Scuola, accogliente ed inclusiva per definizione, ha il compito di far emergere le tipicità di ogni individuo, cercando di trarre il meglio da ognuno, secondo le proprie capacità”

E’ sta­to invi­a­to sta­mat­ti­na dall’Assessore alle Scuole Pao­la Tiberi il Mes­sag­gio di salu­to in occa­sione del­la ria­per­tu­ra delle scuole. Ind­i­riz­za­to ai Diri­gen­ti sco­las­ti­ci delle scuole pub­bliche e par­i­tarie del ter­ri­to­rio si riv­olge ai bam­bi­ni, ai loro inseg­nan­ti, al per­son­ale sco­las­ti­co tut­to e ai gen­i­tori.

Ne ripor­ti­amo inte­gral­mente il testo:

 “Fres­ca di let­ture estive, aven­do appe­na con­clu­so “Diario di Scuo­la” di  Daniel Pennac pren­do in presti­to ques­ta frase che mi ha par­ti­co­lar­mente col­pi­ta:  “Una buona classe non è un reg­g­i­men­to che mar­cia al pas­so, è un’orches­tra che pro­va la stes­sa sin­fo­nia. Se hai ered­i­ta­to un  pic­co­lo tri­an­go­lo che sa fare solo tin tin, o lo scac­cia­pen­sieri che fa soltan­to blo­ing blo­ing, la cosa impor­tante è che lo fac­ciano al momen­to gius­to, il meglio pos­si­bile, che diventi­no un otti­mo tri­an­go­lo e un impec­ca­bile scac­cia­pen­sieri, e che siano fieri del­la qual­ità che il loro con­trib­u­to con­ferisca all’in­sieme. Sic­come il piacere del­l’armo­nia li fa pro­gredire tut­ti, alla fine anche il pic­co­lo tri­an­go­lo conoscerà la musi­ca, forse, non in maniera bril­lante come il pri­mo vio­li­no, ma conoscerà la stes­sa musi­ca”.

La scuo­la deve puntare a ciò, accogliente e inclu­si­va per definizione, ha il com­pi­to stra­or­di­nario di far emerg­ere le tipic­ità di ogni indi­vid­uo cer­can­do di trarre il meglio da ognuno, ognuno sec­on­do le pro­prie capac­ità.

Con questo ambizioso aus­pi­cio, desidero, a nome dell’amministrazione comu­nale e del­la comu­nità, augu­rare un profi­c­uo anno sco­las­ti­co agli alun­ni, affinché questo tem­po resti tra i ricor­di più bel­li dell’infanzia e dell’adolescenza e a tut­ti gli oper­a­tori del­la scuo­la: inseg­nan­ti, per­son­ale ATA, ammin­is­tra­tivi e diri­gen­ti, che con spir­i­to di sac­ri­fi­cio e dedi­zione si impeg­nano tra mille dif­fi­coltà, affinché la Scuo­la resti una delle cel­lule più rap­p­re­sen­ta­tive e fon­dan­ti del­la soci­età.

 Desidero riv­ol­gere un pen­siero alle famiglie e  ai gen­i­tori che sup­por­t­ano questo per­cor­so, in par­ti­co­lare,  a tut­ti quei gen­i­tori che, per impeg­ni di lavoro non han­no la pos­si­bil­ità di scegliere di essere pre­sen­ti nel­la vita dei loro figli come vor­reb­bero e, spes­so, vivono l’emozione del pri­mo giorno, dei can­ti e delle recite a dis­tan­za, a Voi tut­ta la  sol­i­da­ri­età di una mam­ma che, spes­so e con pro­fon­do ram­mari­co, ha dovu­to del­e­gare ad altri le tappe impor­tan­ti del­la vita delle pro­prie figlie”

Con­di­vi­di:
error0